A- A+
Milano
Olimpiadi Milano-Cortina e indotto: Sangalli, grande opportunità di sviluppo
Olimpiadi

IMPRESE-LAVORO.COM - Milano - “Reti internazionali per le Olimpiadi Milano Cortina 2026 un grande evento in chiave sostenibile” è il tema dell’incontro promosso dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi oggi in onore del Corpo Consolare e delle Autorità Cittadine, alle ore 15:30, a Palazzo Giureconsulti. Un focus sull’indotto economico delle Olimpiadi con i benefici per il territorio, con il saluto del presidente della Camera di commercio Carlo Sangalli e degli assessori Martina Cambiaghi della Regione Lombardia e Roberta Guaineri del Comune di Milano. Durante il convegno, la presentazione dei casi di Londra, Corea e Giappone e dell’indagine sulle aspettative economiche relative all’evento del 2026, insieme alle testimonianze delle imprese del turismo e dello sport. “Milano ha una forte vocazione internazionale”, spiega Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza Lodi. “È la prima città al mondo per numero di consolati, 123. Più di New York. Aumenta, inoltre, costantemente la presenza dei viaggiatori stranieri che in meno di dieci anni è cresciuta di nove punti percentuali, passando dal 23,3 per cento nel 2010 al 32,3 per cento nel 2017. E sono oltre 5mila le imprese milanesi che hanno una partecipazione estera. Milano, dunque, sempre più gateway, porta d’ingresso italiana. In questo contesto le Olimpiadi invernali Milano-Cortina sono una grande opportunità non solo per i territori direttamente interessati ma per tutto il Paese perché il brand Italia sarà ancora più conosciuto e apprezzato a livello globale”. Al convegno erano presenti, oltre a Sangalli, Ricardo Duarte, decano corpo consolare, Martina Cambiaghi, assessore allo Sport e Giovani Regione Lombardia, Roberta Guaineri, assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita Comune di Milano. Per l’impatto economico dei grandi eventi: esperienze internazionali interventi di Yuji Amamiya, console generale del Giappone, Giochi Olimpici Tokyo 2020, Danielle Allen, console generale aggiunto della Gran Bretagna, Giochi Olimpici Londra 2012. Yoo Hye-ran, console generale della Repubblica di Corea, Olimpiadi Invernali Pyeongchang 2018. Sul tema opportunità e aspettative per le imprese, intervento di Marco Percoco, direttore dipartimento Green Università Bocconi, Daniela Bertazzoni, titolare Straf - Grand Hotel et de Milan, Andrea Tomat, presidente Lotto Sport Italia.  “La vittoria del 24 giugno scorso a Losanna ha rappresentato uno straordinario passo avanti per la nostra città – dichiara Roberta Guaineri, assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano – . Nuovi investimenti, nuovi posti di lavoro, nuovi stimoli e nuovi sogni affinché Milano grazie alle Olimpiadi sia sempre di più il centro dello sviluppo italiano e uno dei primi centri di sviluppo economico e di pensiero dell’intero continente. Le parole chiave della candidatura sono sempre state Sostenibilità economica, sociale e ambientale, e Legacy. Per assicurare la sostenibilità dei Giochi, il nostro obiettivo è di collegare la crescita economica della città, che l’Università Bocconi ha stimato in circa 3mld di Euro da qui al 2026 solo riguardo alle Olimpiadi, alla tutela dell’ambiente e alla crescita di quelle realtà sociali che sono rimaste indietro. Mentre per quanto riguarda la Legacy, tutta l’impiantistica del territorio milanese che è stata inserita nel dossier di candidatura era già stata pianificata: le Olimpiadi, oltre a rendere i progetti ancora più belli, detteranno l’agenda amministrativa dei prossimi sette anni”. Le Olimpiadi invernali Milano - Cortina, nei comuni di Milano, Cortina, Bormio e Livigno muovono un business dei settori più direttamente coinvolti di 14 miliardi, di cui 7,7 miliardi nel commercio, 2 miliardi nell’alloggio, 2 miliardi nella ristorazione, un miliardo nell'organizzazione di eventi e manifestazioni, quasi 600 milioni nell'intrattenimento, 500 milioni nello sport, secondo i dati sui ricavi delle vendite, disponibili nel 2019, all’anno 2017 della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi tra commercio, alloggio, ristorazione, attività sportive e di divertimento.  Sono oltre 20 mila le imprese al secondo trimestre 2019 e crescono del 2% in un anno e del 10% in cinque anni  con  circa 150 mila addetti.  Sono oltre metà tra shopping e ristorazione (14 mila, +9% in cinque anni), 2 mila nei trasporti (+1%), mille nello sport (+18%) e oltre mille nell’intrattenimento (+5% in cinque anni). 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    olimpiadi milano-cortinaindottosangalli






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
    LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
    Di Ernesto Vergani
    Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
    di Avv. Maria Grazia Persico*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.