A- A+
Milano
Palazzo Marino cade a pezzi: calcinacci sullo scalone d'onore

A palazzo Marino cadono calcinacci sotto la giunta. Sullo scalone d'onore della sede del Comune. E' successo in mattinata: crolli di intonaco e frammenti sulla seconda rampa della scalinata, sul tappeto rosso che attutisce il rumore, mentre pochi metri sopra si riunisce la giunta. I commessi se ne sono accorti attorno all'una e hanno chiuso l'accesso allo scalone: "Per motivi di sicurezza è vietato il passaggio", e' scritto su due cartelli. A staccarsi, l'intonaco attorno alla grande targa che ricorda i "Capi dell'amministrazione prima dell'indipendenza nazionale", all'esterno della parete dell'anticamera della sala giunta, dove si trova un piccolo bar. Non e' per il maltempo dunque. Secondo i primi rilievi tecnici, potrebbe essere una perdita in corrispondenza delle condutture sotto il bar. Ora a preoccupare non e' tanto lo scalone d'onore, dove i passaggi sono pochi e controllabili, quanto l'ingresso della Sala Alessi dove, proprio in corrispondenza del piccolo crollo di oggi ma al piano terra, dal soffitto decorato dell'anticamera si sono gia' staccati in precedenza dei frammenti. Per l'accesso alla sala usata per le cerimonie i passaggi sono piu' frequenti: lo sono stati ieri sera per la cena offerta ai ministri europei alla Coesione, lo saranno oggi per il conferimento dell'Ambrogino d'Oro ai sedici nuovi Maestri del Lavoro Milanesi insigniti dal Presidente della Repubblica nel corso del 2014.

Tags:
palazzo marino







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.