A- A+
Milano
Primarie Pd, ecco la "Carta dei valori" del Consiglio degli 11

Cittadinanza e sovranita'; crescita armonica e sostenibile; diritti civili, sicurezza e spazi comuni; scongiuriamo il pericolo di un ritorno al passato; trasparenza, sobrieta', competenza. Questi cinque punti sono il 'succo' del lavoro del Consiglio degli 11 del Pd, presentato nella serata di lunedì lla Casa della Cultura di Milano, alla presenza del sindaco uscente Giuliano Pisapia e rappresentano una 'carta di valori' che possa essere un riferimento per i futuri partecipanti alle primarie, ai candidati e agli elettori. Un altro segnale a Roma. La certezza che ci siano le primarie del centrosinistra per le prossime elezioni comunali del 2016 ancora non si ha, ma il Pd milanese va avanti. Fioccano le auto candidature, gia' ufficializzate quelle di Emanuele Fiano e di Pierfrancesco Majorino, e adesso arriva anche questa sorta di vademecum per i futuri candidati. E un sito internet, www.consigliodegliundici.it dove si trovano, insieme ai 5 punti ben spiegati, anche informazioni dettagliate sui profili dei consiglieri. "Chiunque si proporra' per sostituire Giuliano Pisapia non solo dovra' dimostrare di essere all'altezza del compito, ma dovra' assicurare senza esitazioni il proprio sostegno qualora, alla fine del percorso, il candidato prescelto dovesse essere un altro", e' intervenuto Pietro Bussolati, segretario metropolitano del partito. I consiglieri che in queste settimane hanno lavorato per il centro sinistra milanese per mettere a punto il documento, sono Marilena Adamo (ex consigliera comunale e regionale, membro dell'assemblea nazionale del Pd), Giulia Cometti (avvocato), Alessandro Capelli (docente di comunicazione politica allo Ied), Francesca Zajczyk (delegata dal sindaco alle Pari opportunita' del Comune di Milano), Alessandra Naldi (garante dei Diritti per il Comune di Milano), Ivana Pais (insegna sociologia economica alla Cattolica), Andrea Di Stefano (economista e giornalista), Gad Lerner (che fu membro dei 45 fondatori del Pd), Don Gino Rigoldi, Mario Rodriguez (fondatore di una societa' di consulenza specializzata nel settore politico), Mario Artali (consigliere comunale di Milano per il Psi, manager di aziende pubbliche e private.

Il consiglio degli 11, ha riassunto il lavoro di settimane nei cinque punti di cui parlavamo, la cosiddetta 'bussola' per i futuri candidati alle primarie a sindaco. Eccoli nel dettaglio. 1) Cittadinanza e sovranita: la scelta del sindaco verra' affidata ai cittadini milanesi col metodo democratico delle primarie. Prima ancora delle regole e del calendario, definiamo una visione comune della Milano del futuro in cui possano sentirsi coinvolti il maggior numero possibile di elettori e in cui possano confrontarsi senza personalismi i programmi dei potenziali candidati. 2) Crescita armonica e sostenibile: una metropoli che fa tesoro del suo spirito d'intrapresa aprendosi agli investimenti stranieri e alla nuova economia della collaborazione per impedire che sorgano barriere sociali insormontabili. Servizi, benessere e ambiente devono essere condivisi. 3) Diritti civili, sicurezza e spazi comuni: la tutela della legalita' e dell'ordine pubblico si garantiscono come patrimonio di tutta la cittadinanza, senza discriminazioni, allargando le esperienze di una citta' che sta riscoprendo la bellezza dei suoi spazi comuni e sempre nuove occasioni di incontro per tutti, residenti e visitatori. 4) Scongiuriamo il pericolo di un ritorno al passato: una destra che si presenta col volto minaccioso dell'intolleranza e della chiusura all'Europa resta l'avversario da battere per chi vuole dar seguito al risveglio di Milano. 5) Trasparenza, sobrieta', competenza: rivendichiamo il metodo, le innovazioni e i risultati della giunta Pisapia per la sua visione dell'interesse generale grazie a cui non e' stata lambita da alcun episodio di corruzione

Tags:
primarie pdelezioni milanogiuliano pisapiapietro bussolatiemanuele fianopierfrancesco majorino







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.