A- A+
Milano
Reddito di cittadinanza, Maroni: "Risorse entro il 16 giugno"

"Sul reddito di cittadinanza abbiamo una scadenza, quella del 15 o 16 giugno, quando approveremo in Giunta l'assestamento di Bilancio, che poi andrà in Consiglio: quello è il momento in cui dovremo allocare le risorse necessarie da aggiungere a quelle del Fondo Sociale Europeo per il reddito di cittadinanza, per cui intendiamo tutta una serie di misure che dovranno essere valutate e sottoposte all'approvazione del Consiglio regionale". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni. "Per questo - ha proseguito Maroni - ho chiesto al presidente del Consiglio regionale di poter presentare il 9 giugno le nostre proposte, in quanto vorrei un coinvolgimento di tutti, perché questa non è una proposta che riguarda solo la Giunta o il presidente, ma è una sfida per un nuovo modello lombardo, su cui voglio il coinvolgimento di tutti". "Sempre per questa ragione - ha fatto sapere - ho già parlato con il presidente dell'Anci Lombardia, ma voglio coinvolgere tutto il mondo del volontariato e del terzo settore. Pertanto il 9 giugno presenterò le nostre proposte in Consiglio regionale, in modo da raccogliere, dopo il dibattito che ne seguirà, elementi importanti per definire l'intervento finanziario da decidere il 16 di giugno".

Tags:
reddito di cittadinanzaroberto maroniregione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.