A- A+
Milano
Regione Lombardia, 351 milioni per acquistare 46 nuovi treni
Trenord: Caravaggio

Regione Lombardia, 351 milioni per acquistare 46 nuovi treni

La Regione Lombardia acquisterà altri 46 treni nuovi stanziando 351 milioni di euro. Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. Questo investimento si aggiunge al programma di rinnovamento della flotta già in corso, che sta prevedendo la progressiva entrata in servizio di 176 treni nuovi. Ad oggi ne sono già in servizio 21 (10 Donizetti e 11 Caravaggio).

"I 46 nuovi treni saranno consegnati entro il 2025 - spiega il presidente Attilio Fontana - in tempo dunque per le Olimpiadi 2026. L'obiettivo è efficientare il trasporto ferroviario sulle tratte interessate dal flusso di turisti che visiteranno la Lombardia in occasione dell'evento olimpico: quindi quelle che collegano Milano alla Valtellina e ai due principali aeroporti lombardi, ovvero Malpensa e Orio al Serio". "Il nuovo materiale rotabile - aggiunge l'assessore Terzi - sarà dunque impiegato anche sulla futura ferrovia che collegherà Bergamo all'aeroporto di Orio. I 351 milioni investiti derivano dalle risorse del Piano Lombardia e fanno parte degli investimenti messi in campo dalla Regione in ottica Olimpiadi".

Il mandato di acquisto riguarda 26 treni modello Caravaggio (treno alta capacità) e 20 treni modello Donizetti (treno media capacità) che entreranno in servizio sulle seguenti direttrici: 20 nuovi treni per i servizi sulla direttrice Milano/Sondrio/Tirano; 16 nuovi treni per i servizi sulla direttrice Milano-Aeroporto di Bergamo Orio; 10 nuovi treni per i servizi sulla direttrice Milano-Aeroporto di Malpensa. "L'investimento complessivo di Regione Lombardia per rinnovare la flotta - prosegue l'assessore Claudia Terzi - sfiora ora i 2 miliardi di euro per 222 treni nuovi, se consideriamo che il programma di immissione di 176 nuovi convogli attualmente in corso è stato finanziato con 1,6 miliardi di euro. Su diverse linee lombarde circolano già i nuovi Caravaggio e Donizetti, determinando un miglioramento dell'esperienza di viaggio degli utenti. Progressivamente stiamo andando a svecchiare il parco mezzi. Treni nuovi significa più comfort per i viaggiatori e una diminuzione dei disagi derivanti dalla vetustà dei convogli. I treni di ultima generazione saranno gradualmente allocati in tutte le province della Lombardia, compatibilmente con i tempi tecnici di realizzazione e messa in esercizio".

"Abbiamo approvato un importante provvedimento per tutta la Lombardia e nello specifico per la provincia di Sondrio. I 351 milioni di euro per l'acquisto di materiale rotabile vengono messi a disposizione dal 'Piano Lombardia'. I complessivi 46 treni saranno disponibili a partire dal 2025 sulle direttrici che danno accessibilità ai luoghi delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026". Lo dice Massimo Sertori, assessore regionale agli Enti Locali, Montagna e Piccoli comuni, commentando la delibera approvata oggi dalla Giunta regionale.

NUOVI CONVOGLI - In particolare, 20 nuovi convogli, modello Donizetti, verranno immessi sulla tratta Milano-Sondrio-Tirano. Questi fanno parte del rinnovo della flotta già in corso anche in Valtellina e Valchiavenna. L'obiettivo è infatti quello di raggiungere un alto livello di efficienza del servizio riducendo in maniera importante i disagi ai fruitori".

INFRASTRUTTURE PER IL TERRITORIO - "È un importante passo avanti - continua Sertori - per migliorare la mobilità sulle direttrici Milano-Lecco-Alta Valtellina e Orio al Serio-Milano, così da arrivare pronti all'evento olimpico del 2026. Si tratta di un formidabile acceleratore per la realizzazione di infrastrutture necessarie per i territori. Attraverso questi imponenti investimenti - sottolinea - ci saranno sicuramente effetti positivi anche nel post evento".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    treniregione lombardiatrenord






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua
    Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.