A- A+
Milano
Regione per i giovani, parte il tour "Generazione Lombardia"
Stefano Bolognini

Regione per i giovani, parte il tour "Generazione Lombardia"

Parte il tour “Generazione Lombardia”, iniziativa di Regione Lombardia che comprende una serie di incontri sul territorio con giovani di età compresa tra 15 e 34 anni che studiano, lavorano o vivono in Lombardia, a sostegno delle politiche dei giovani e per i giovani, declinate nei diversi piani strategici realizzate dai vari assessorati, e finalizzata a definire, con il contributo attivo dei giovani stessi, proposte concrete in vista della stesura e del varo della prima legge regionale giovani di Regione.

LA PRIMA TAPPA si terrà oggi a Milano, presso il Centro Sportivo Oratorio Murialdo, e coinvolgerà in maniera attiva e propositiva numerosi giovani, protagonisti di una sessione di dibattito in cui si creeranno occasioni di scambio di opinioni 'live' e di un workshop con 6 gruppi di lavoro su altrettanti spunti tematici, coordinati dall’assessore allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione, Stefano Bolognini.

“Oggi inizia il percorso sul territorio di ‘Generazione Lombardia”, un progetto di ampio respiro di Regione Lombardia pensato per coinvolgere i giovani e farli sentire protagonisti – dichiara l’assessore allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione Stefano Bolognini –. Vogliamo che siano artefici del loro e del nostro futuro e per quello sentiamo il bisogno di ascoltarli e di dare loro voce in tutte le occasioni possibili. Vogliamo arrivare a dotare Regione Lombardia di una legge specifica per i giovani che sia il più possibile ampia, condivisa e, soprattutto, partecipata dai ragazzi stessi. L’obiettivo di ‘Generazione Lombardia’ deve quindi essere quello di sviluppare l’interesse dei giovani e di ingaggiarli in una nuova relazione con l’istituzione, in cui quest’ultime non venga percepite come lontana e distante. E’ estremamente importante che Regione possa accompagnare nel migliore dei modi la crescita di questi ragazzi e possa stimolare la loro voglia di mettersi in gioco per costruire la Lombardia del futuro”.

IL PROGETTO è finalizzato all’ascolto di un’importante fascia della società con l’obiettivo di renderla parte attiva delle scelte decisive per il territorio. Il progetto si articola in diverse iniziative che coinvolgono i giovani tra i 15 e 34 anni a partire dal Tour ‘Generazione Lombardia’ per un dibattito ‘live’ con la Regione Lombardia, in uno scambio di idee e proposte volte a finalizzare il testo della nuova Legge quadro, per promuovere lo sviluppo personale e la crescita verso l’autonomia, il protagonismo e la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’eliminazione di ogni forma di discriminazione; un concorso che si aprirà il prossimo 14 giugno “Lombardia 2030. Il futuro ha la tua voce” che premierà i video che hanno meglio raccontato la Lombardia del futuro; per arrivare fino al bando “La Lombardia è dei giovani 2021” che partirà dal prossimo 15 giugno per finanziare, con oltre 1.370.000,00 euro di risorse, progetti rivolti ai giovani, iniziative di capacity building e interventi diretti a favore dei giovani sul territorio lombardo.

Lo scopo del progetto è promuovere un’azione di sistema, in una logica di corresponsabilità, con il coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati che a vario titolo concorrono alla realizzazione delle politiche regionali su tutto il territorio, attribuendo in modo chiaro ruoli e responsabilità.

In occasione del tour è stato, inoltre aperto un nuovo canale Instagram di Regione @GenerazioneLombardia, pensato per instaurare un dialogo attivo, creare un network da ascoltare e raccontare le iniziative e i momenti dedicati ai giovani in Lombardia. E’ aperta, infine, fino al 30 giugno una consultazione pubblica sulla piattaforma Open Innovation per raccogliere opinioni, idee e proposte direttamente dai giovani stessi.

Commenti
    Tags:
    regione lombardiagenerazione lombardiagiovani







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
    di Avv. Violante Di Falco *
    Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.