A- A+
Milano
Rimpasto in Regione, Santanché nel mirino e le altre cattiverie di Affari

di Fabio Massa

GIRA LA RUOTA. A chi toccherà entrare in giunta, a chi toccherà uscire? Certo è che la ruota, in giunta regionale, pare sia tornata a girare. Il rimpasto è vicino. Alcuni lo collocano addirittura a fine agosto, altri a metà settembre. Altri ancora, come Mariastella Gelmini in un’intervista ad Affaritaliani.it, non ne vogliono sentir parlare. Certo è che sul piatto c’è la posizione di Mario Mantovani all’assessorato alla Sanità. Rumors di corridoio parlano dei milanesi e varesotti di Forza Italia in pole position per entrare nella squadra di Maroni.

GIRANO LE PALLE. Dopo aver visto la foto di Daniela Santanchè che riunisce attorno ad un tavolo Salvini e Del Debbio, per il patto del Twiga, pare che sia iniziata la contraerea da parte dei colonnelli azzurri. In particolar modo di Paolo Romani, che avrebbe voluto correre e che probabilmente si accoderà senza colpo ferire dietro il nome di Del Debbio. Con una richiesta specifica: che la pitonessa si faccia da parte.

LA FESTA GIRA E NON SI FERMA A MILANO. Qual è l’unico appuntamento politico che anima l’anno milanese? L’unica kermesse? Ormai i tempi del Carroccio al Castello e di Forza Italia in piazza sono definitivamente tramontati. E nessuno organizza nulla se non il Partito Democratico con la Festa dell’Unità. Eppure l’anno prossimo si vota a Milano. Così, dalle parti di Forza Italia, pare abbiano deciso di fare una grande festa. Sul Lago di Garda. Pare costi meno.

CHI STA CON CHI. Grande incertezza regna sotto il cielo di Milano. Se Del Debbio corre, Pisapia ci ripensa, dicono alcuni. Sarà. Intanto è difficile per i candidati ottenere endorsement chiari. Anche se i rumors dei bene informati dicono che Majorino avrebbe l’appoggio, in giunta, anche di Del Corno, Bisconti e Tajani. Alla finestra ci sono Rozza e Maran, che aspettano che tutti i competitor siano in campo. Superpartes Balzani, Capelli e Benelli, che non si vuole ricandidare. D’Alfonso contro Majorino e Fiano.

PRESIDENTI DI ZONA. I soliti bene informati dicono che Armando Vagliati, consigliere comunale, non vuole più correre alle prossime elezioni. Pare che nella sua aspirazione ci sia quello di fare il presidente di zona. Idem per l’ex presidente del consiglio provinciale Bruno Dapei. La quota “duemila” (ovvero il numero di preferenze che ci potrebbero volere per essere eletti in consiglio) spaventa anche gli uscenti. Così Rizzi potrebbe portare Filippo Jarach, Mascaretti e De Pasquale potrebbero valutare altre opportunità, Bove dovrebbe rinunciare al bis. Chi invece pare voglia misurarsi è Silvia Garnero, ex assessore provinciale.

TUTTI NEL LISTINO. Pare che il telefono di Paolo Del Debbio stia squillando molto, su quel bordo piscina nel quale è accomodato in questi giorni di ferie. Dal giornalista stanno andando un po’ tutti con un retropensiero neanche troppo nascosto: farsi piazzare nel listino del sindaco. Del resto, se davvero il conduttore dovesse correre, creerebbe una lista civica. E la lista civica ammazzerebbe di fatto Forza Italia, come avvenuto a Venezia (quota 3,76%). Per la serie, se ne entrano due c’è da festeggiare.

TUTTI PER TOTI. Visto da Milano, Giovanni Toti è un fulmine di guerra. Sta rivoltando come un calzino la Liguria (a proposito, il nuovo dg è una vecchia conoscenza, dalle parti della Regione Lombardia). La sua prospettiva? Fare prima bene il governatore e poi fare bene il leader. Perché prima o poi la transizione finale arriverà. E sarà un casino.

@FabioAMassa

Tags:
regionerimpastosantanche'







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.