A- A+
Milano
Saluti romani al Cimitero Maggiore, chieste 4 condanne per Lealtà Azione
Saluto romano

Saluti romani al Cimitero Maggiore, chieste 4 condanne per Lealtà Azione

Il pm di Milano, Piero Basilone, ha chiesto tre mesi di carcere per quattro persone al vertice del movimento di estrema destra Lealtà Azione, accusati di apologia del fascismo per aver organizzato una manifestazione con saluti romani al campo X del cimitero Maggiore di Milano, il 25 aprile 2016. Fausto Marchetti, presidente dell'associazione, ha dichiatato che quel giorno voleva "commemorare i caduti della Repubblica di Salò" perché proveniente da una famiglia legata a quei fatti storici. Sul banco degli imputati ci sono anche Stefano Del Miglio, Norberto Scordo e Fabio Passanante. L'accusa è la violazione dell'articolo 2 della Legge Mancino, che punisce chi compie manifestazioni esteriori o ostenti emblemi o simboli propri o usuali del partito fascista. L'udienza per la sentenza e' stata aggiornata al 30 aprile. 

Commenti
    Tags:
    saluto romano










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Cinema. Terra di Siena Film Festival 2020. Le interviste di Alessandra Basile
    Redazione Trendiest News
    Il sonnellino della Ragione genera lockdown
    di Maurizio De Caro
    Nuove restrizioni? 10, 100, 1000 Napoli!
    Di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.