A- A+
Milano

C'e' l'ipotesi dell'istituzione di un tavolo di confronto sulla riforma del sistema socio-sanitario tra maggioranza e minoranza in Consiglio regionale. Il tavolo potrebbe vedere la luce venerdì e si svolgerebbe in parallelo alla seduta d'aula. L'intento sarebbe quello di 'sbloccare' lo stallo che si e' creato sulla riforma della sanita', su cui l'opposizione ha adottato una tattica ostruzionistica presentando oltre 24mila ordini del giorno e 5mila emendamenti. L'ipotesi e' stata formulata nel corso della riunione dei capigruppo, durata oltre un'ora, e alla quale erano presenti il presidente della Regione Roberto Maroni e quello del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo. Nel frattempo proseguono i lavori dell'aula.

Le opposizioni hanno confermato i loro ordini del giorno, in attesa di vedere i risultati del tavolo di confronto. Il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Enrico Brambilla, ha spiegato: "Bisogna cogliere l'occasione per aprire il tavolo di confronto sul merito e sui contenuti. Valuteremo gli esiti del tavolo e decideremo il comportamento da tenere in aula". Da parte sua il capogruppo M5S, Dario Violi, ha spiegato: "Andiamo avanti a presentare i nostri odg, vogliamo e crediamo di poter migliorare il testo nell'interesse dei cittadini". Nelle file della maggioranza, il capogruppo della Lega Nord, Massimiliano Romeo, ha "preso atto con soddisfazione del fatto che i lavori proseguono con uno spirito costruttivo in attesa che si apra questo tavolo". Prendendo la parola, subito dopo la riunione dei capigruppo, Cattaneo ha anche informato l'aula del fatto che gli uffici del Consiglio regionale stanno valutando l'ammissibilita' degli ordini del giorno presentati.

Tags:
sanitàriformaregione lombardia






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.