A- A+
Milano
Sci: Bormio piange Oreste Peccedi, il "papà della Stelvio"

Sci: Bormio piange Oreste Peccedi, il "papà della Stelvio"

E’ mancato sabato 18 maggio a 84 anni, nella sua Bormio, Oreste Peccedi, il leggendario allenatore della Valanga Azzurra e ideatore dell’iconica pista “Stelvio” di Bormio in occasione dei Mondiali di sci del 1985.

Classe 1939, Peccedi, in tandem con il Direttore Tecnico Mario Cotelli, allenò con successo, grazie al suo innovativo metodo di allenamento, la Valanga Azzurra degli atleti Piero Gros, Gustav Thoeni, Erwin Stricker, Helmuth Schmalzl, Tino Pietrogiovanna, Paolo De Chiesa, Rolando Thöni, Herbert Plank, Fausto Radici, Stefano Anzi, Marcello Varallo, Franco Bieler. Questi atleti conquistarono ben 48 vittorie in Coppa del Mondo, 156 podi, 5 coppe di cristallo generali e 6 di specialità (con Gustavo Thöni e Piero Gros) e 12 medaglie tra Giochi olimpici e Campionati mondiali.

Dopo la sua esperienza con la Nazionale di sci, Peccedi si dedicò alla ideazione della pista Stelvio, nella sua Bormio, per i Mondiali del 1985. La Stelvio è riconosciuta come una delle tre piste più difficili e importanti del Circo bianco insieme a Kitzbühel e Wengen.

Tutta la Valtellina si stringe attorno alla moglie Marisa e alla figlia Tania.

Ci mancherà.








Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.