A- A+
Milano
Scommesse, -22% in Lombardia. Salgono le macchine a gettone

In calo le imprese del gioco in Lombardia: nell’ultimo anno quelle specializzate che, tra sedi ed unità locali, si dedicano al settore sono diminuite complessivamente del 21,7% passando da 1.495 a 1.170. In controtendenza la gestione di apparecchi a moneta o a gettone (+24,8%). Ed è lombarda circa un’impresa del settore su otto in Italia (12,8%). Tra le province Milano è prima con 438 attività (-19,5%), seguita da Brescia (153, -15,5%) e Bergamo (123, -25,9%).

Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al I trimestre 2014 e 2015, relativi alle sedi di impresa ed alle localizzazioni attive specializzate nel gioco (attività esclusiva o principale). In Italia scendono a 9 mila le imprese del gioco: -15,9%. Ma la gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro salgono del 25%. Per numero complessivo di attività prima Napoli che ne conta oltre mille (+15,6%). Seguono Roma con 694 (-20,3%) e Milano con 438 (-19,5%). Tra le prime dieci province, oltre a Napoli, le uniche ad aumentare sono: Salerno (+9,8%), Caserta (+14,3%) e Reggio Calabria (+6,9%).

Tags:
scommesselombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.