A- A+
Milano
Scuola, l'allarme di Aprea: "In Lombardia manca un dirigente su due"

L'assessore lombardo all'Istruzione, Valentina Aprea, critica le modalita' nazionali di assegnazione delle cattedre e di formazione delle graduatorie per insegnanti, calcolando che in Regione sono circa 22mila le assegnazioni vacanti a inizio anno. "Registro la criticita' delle cattedre scoperte perche' e' una competenza statale e critico le modalita' di selezione e utilizzo dei docenti nel senso che non e' possibile assumere docenti dalle graduatorie permanenti sapendo che la graduatorie nelle materie scientifiche sono esaurite in particolare in Lombardia da molti anni", ha sostenuto Aprea, parlando al termine della conferenza stampa post giunta. "Quindi il ministero avrebbe dovuto provvedere per tempo a una formazione e selezione di nuovi docenti di matematica e materie scientifiche e sostegno. Questo non viene fatto si continua a privilegiare la stabilizzazione dei precari,che e' un problema ma non puo' essere l'unico modo di selezionare i docenti - ha concluso -. A questa criticita', che e' forte, si aggiunge quest' anno un incubo per la Regione Lombardia cioe' l'assenza di dirigenti scolastici. Siamo arrivati al punto che uno su due mancano e quindi ci aspettiamo da un momento all'altro che venga indetto il concorso".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
valentina aprearegione lombardia






A2A
A2A
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.