A- A+
Milano
Aggressione con acido: disposto il sequestro di due appartamenti di Alexander
Alexander Boettcher e Martina Levato

Il Tribunale di Milano ha disposto il sequestro di due appartamenti di Alexander Boettcher, il giovane arrestato lo scorso 28 dicembre, assieme alla sua compagna Martina Levato, per aver aggredito con l'acido muriatico il 22enne Pietro Barbini. I giudici della nona sezione penale hanno cosi' accolto l'istanza del legale di parte civile, l'avvocato Paolo Tosoni, di sequestro conservativo dei beni dei due imputati ai fini del risarcimento dei danni subiti da Barbini. I due rischiano la condanna per lesioni gravissime ad una pena detentiva e il risarcimento dei danni alla vittima. I danni patrimoniali e morali al momento, secondo i giudici, non sono quantificabili, ma vengono stimati come superiori al milione di euro.

Tags:
alexander boettchermartina levatoacidpietro barbini







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.