A- A+
Milano
Sicurezza treni: anche a Como il "security team"
Sicurezza Trenord: Roberto Maroni e Alessandro Sorte

Da oggi anche i treni e le stazioni di Como sono presidiati dai vigilantes del 'Security Team' di Trenord. A dare loro il benvenuto presso la Stazione di Como Lago, nel pomeriggio, c'erano anche l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita', Alessandro Sorte e il sottosegretario alla Presidenza con delega all'Attuazione del programma, ai Rapporti istituzionali nazionali e alle Relazioni internazionali, Alessandro Fermi. "Dopo gli episodi di violenza della scorsa estate - ha spiegato Sorte - i pendolari ci hanno chiesto fatti concreti. Abbiamo domandato una mano al Governo, ma niente. Abbiamo suggerito di poter distribuire almeno parte dei 1800 militari impiegati in Expo una volta finita la manifestazione. Anche in questo caso nessuna risposta. Quindi, abbiamo dovuto fare da noi, mettendo a disposizione di Trenord 7 milioni di euro per arruolare altri 150 vigilantes che vanno ad affiancarsi agli 80 che sono gia' in se rvizio grazie al nostro contributo di 3 milioni di euro. Ma non e' tutto perche', anche quest'anno, abbiamo rinnovato il Protocollo che consente a tutte le Forze dell'Ordine di viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici a fronte della disponibilita' ad intervenire in caso di necessita'. E' un progetto da 6 milioni di euro l'anno".

"In totale, dunque, sono 16 i milioni che per il solo 2015 abbiamo stanziato per incrementare la sicurezza dei nostri treni e delle nostre stazioni. Siamo sicuramente un 'unicum' nel panorama nazionale". I vigilantes non sono armati "nessuno vuole militarizzare alcunche' o creare un clima da far west" e hanno il compito di presidiare in lungo e in largo le stazioni con la possibilita' di salire pure sui convogli. Sono riconoscibili da pettorina e basco e non comunicano preventivamente dove saranno. "In questo modo - ha continuato Sorte - cerchiamo di sfruttare anche l'effetto sorpresa garantendo allo stesso tempo comunque una sensazione di maggio sicurezza". Anche i controllori, affiancati dai vigilantes, si sentono piu' sicuri nel fare il loro lavoro. E, infatti, da quando e' stato attivato il Security Team l'evasione e' diminuita e i controlli sono aumentati. "Anche questo - ha aggiunto Sorte - e' un grande risultato che i pendolari ci chiedevano da tempo". L'assessore augurando "buon lavoro" ai nuovi vigilantes ha salutato con una battuta "siamo sul binario giusto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessandro sortetrenord






A2A
A2A
i blog di affari
Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
di Avv. Francesca Albi*
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il gelato d' autunno a Longarone: il Made in Italy riparte in dolcezza
CasaebottegaJalisse


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.