A- A+
Milano
Spritz/ I milanesi alla festa di Naomi

C’erano anche imprenditori milanesi all’esclusivissimo party per i 45 anni dell’ex supertop Naomi Campbell. La Venere Nera ha infatti affittato, sabato scorso un vero e proprio castello, lo Chateau Saint Jeannet, vicino a Cannes. I trecento invitati hanno ricevuto le informazioni sul luogo del ricevimento circa un’ora prima dell’avvio dei festeggiamenti, che sono stati - ovviamente - ultraglamour. Modelle, attori, e anche una rappresentanza italiana: il nobile Ferdinando Maria Brachetti Peretti, l’imprenditore Arturo Artom, mister Moncler Remo Ruffini. Festa con gamberi, champagne, tutti a bordo piscina e soprattutto Leonardo Di Caprio, il principe delle feste di Cannes. Che - stando a chi era presente - ha “sfidato” Naomi alla morra cinese. Lei si alza, e lo chiama: “Vieni qui, Leo”. E lui: “Vieni tu da me”. Sguardo da predatori, poi Leo batte Nao e lei va ad accomodarsi al desco dell’attore che, sempre di più, pare un Buddha adoratissimo in mezzo alle sue donne. 

Tags:
spritzmilanonaomi







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.