A- A+
Milano
Stadio San Siro, Malagò: la scelta riguarda solo club e Comune

Stadio San Siro, Malagò: la scelta riguarda solo club e Comune

"A noi va bene tutto, giusto che la partita riguardi Inter e Milan e il Comune. Noi siamo completamente laici a riguardo". Cosi' il presidente del Coni, Giovanni Malago', ha risposto a una domanda su San Siro, stadio dove il dossier prevede la cerimonia di apertura dell'Olimpiade del 2026. "Stare fuori da questa vicenda, nel dossier c'e' San Siro ma non so se ci sara' questo San Siro, un altro San Siro, un San Siro piccolo e un altro al fianco", ha concluso il numero uno del Coni.  "La sede ufficiale" per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali del 2026 "e' San Siro e spero che sara' ancora li' nel 2026", ha invece commentato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, al termine del seminario internazionale su Milano-Cortina 2026.

Olimpiadi Milano Cortina 2026: Malago', partiti con piede giusto e idee chiare 

"E' una bella sfida, siamo partiti con il piede giusto e le idee chiare. Siamo italiani, orgogliosi di essere italiani". Cosi' il presidente del Coni, Giovanni Malago', ha parlato delle Olimpiadi invernali del 2026, nella conferenza stampa al termine del seminario internazionale su Milano-Cortina. "Il piu' grande errore che si possa fare e' non considerare da domani mattina i nostri compiti", ha aggiunto Malago'. Per il numero uno del Coni "non dobbiamo fare troppe cose, ma sfruttare la posizione di rendita senza le tipiche cose che sfortunatamente caratterizzano l'Italia. Dobbiamo rincorrere il timing dell'evento. Le nostre Olimpiadi sono iniziate ieri". Malago', quindi, garantisce "assoluta credibilita' sulla parte sportiva per track record e knowledge, sara' compito del Comitato organizzatore fare da cerniera, mettere a sistema la spinta del Paese e valorizzazione il lato artistico e non solo". 

"Avere il Cio soddisfatto e' tanta roba", ha detto Giovanni Malago'. "Il Cio - ha aggiunto Malago' sul fatto che il Comitato olimpico internazionale segua la vicenda legge olimpica - e' un'organizzazione capillare, sono sempre molto sul pezzo a cominciare dalla comunicazione cosi' come sulle tematiche di carattere politico e governativo. Loro sono estremamente attenti, e' un organismo sovranazionale e organizzare i Giochi ha a che fare con il mondo pubblico e governativo con regole particolari".

Olimpiadi Milano Cortina 2026: Novari, saranno i migliori Giochi di sempre 

"Il mio lavoro di tenere unita la squadra di stakeholder sara' una ricetta vincente per portare avanti quella che spero sia la migliore Olimpiade invernale di sempre". Questa la ricetta indicata dal presidente della Fondazione Milano-Cortina 2026, Vincenzo Novari, nel corso della conferenza stampa al termine del seminario internazionale su Milano-Cortina 2026. Il presidente del Coni Giovanni Malago', ha aggiunto Novari, "sara' una guida a cui mi riferiro'. Mi avvarro' di una serie di persone, prima di tutto Diana Bianchedi". 

Commenti
    Tags:
    stadio san sirostadio milano nuovostadio milan interstadio milano progettoolimpiadi milanoolimpiadi 2026 milano cortinaolimpiadi invernaliolimpiadi milano cortina 2026olimpiadi milano 2026malagòmalagò coni






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid, emergenza continua: un nuovo efficace metodo impiegato dal governo
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, il referendum contro il green pass è una pessima strada da seguire
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.