A- A+
Milano
Sviluppo economico, il Lazio si vuol "pappare" il ministero

Sviluppo economico, il Lazio si vuol "pappare" il ministero

In origine il ministero dello Sviluppo Economico sarebbe dovuto finire nelle mani di Stefano Buffagni da Bresso, ex sottosegretario all'Autonomia ma di fatto uomo delle nomine soprattutto del settore energia del Movimento 5 Stelle. Poi però, a prendere il posto di ministro è stato Stefano Patuanelli, triestino, responsabile delle trattative con il Partito Democratico ed ex capogruppo. A questo punto i due vice, un viceministro e un sottosegretario, saranno di chiara marca Dem. E qui viene fuori il problema. Perché le aziende del Nord stanno iniziando a fare enormi pressioni affinché non si compia il gioco di Dario Franceschini. Il ministro della Cultura sta puntando tutto sul Lazio, poiché pensa che l'Emilia Romagna sia una partita a fortissimo rischio. E dunque, per i posti in palio vorrebbe riuscire a piazzare in quota Zingaretti Gian Paolo Manzella, attuale assessore della Regione Lazio. Per l'altro posto, in quota propria, invece, o Bruno Astorre, attuale segretario regionale Dem, oppure il predecessore Fabio Melilli, deputato. Se davvero prevarranno loro, lo Sviluppo Economico avrà una chiara trazione centrista. Non solo in senso politico, ma anche e soprattutto in senso geografico.

fabio.massa@affaritaliani.it

Commenti
    Tags:
    ministero sviluppo economicosviluppo economico







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Mantova, a spasso con i Gonzaga tra Rinascimento e buon cibo
    di Leone Ronchetti
    Qua la zampa (nera)! Alla scoperta del miglior prosciutto del mondo
    di Riccardo Succi
    Covid, in autunno torneranno le restrizioni. E sarà caccia dei non vaccinati
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.