A- A+
Milano
Trenord, il caso carrozze mancanti in Regione. L’interrogazione

di Fabio Massa

Alla fine l’articolo di Affaritaliani.it è arrivato sui banchi del consiglio regionale. Affari aveva infatti pubblicato un report su Trenord (i cui dati erano stati definiti dall’azienda completamente falsi, mentre ne si riafferma la bontà), nel quale si accendeva un faro sul tema delle carrozze mancanti che producevano un mancato introito per l’azienda quantificabile in oltre 10 milioni per i primi cinque mesi dell’anno. Ora, a seguito di quell’articolo, il consigliere del Pd Agostino Alloni ha deciso di fare formale richiesta all’assessore di una spiegazione in commissione.

“A conoscenza che in questi giorni sono circolati i dati relativi agli indici di puntualità e affidabilità del Sistema Ferroviario Regionale ed in particolare di Trenord; che il numero di treni soppressi e dei convogli parzialmente soppressi è arrivato a cifre allarmanti per l’intero Sistema; che molti convogli di Trenord viaggiano con una riduzione delle carrozze previste - scrive il consigliere Alloni - Considerato che nel corso di un’audizione in V Commissione consiliare è emerso, da parte dello stesso Assessore alle Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia, che nei mesi di settembre e ottobre la situazione sarà ancora più critica; che nei mesi scorsi Trenord ha avviato un piano di riorganizzazione aziendale che, alla luce dei dati emersi, non sembra essere attuato con successo”. Tutto questo premesso il consigliere regionale interroga l’assessore alle Infrastrutture per sapere “quali iniziative intenda adottare Regione Lombardia per invertire il negativo trend di prestazioni del SFR che hanno, fra l’altro, comportato notevoli ritardi, soppressioni di treni e disagi ai pendolari con pessime condizioni di viaggio, anche a seguito del mancato funzionamento, in molti casi, del sistema di condizionamento”. L’altra risposta che l’assessore Alessandro Sorte è chiamato a dare è sul fatto se “Regione Lombardia ha intenzione di intervenire presso Trenord per evitare che la riduzione delle carrozze sui convogli abbia un peso sui bilanci della società partecipata”. A proposito di dati, il Pd aveva denunciato il calo della puntualità sotto quota 80%: anche per loro l’accusa è stata la stessa. Di aver fornito dati falsi.

@FabioAMassa

Tags:
trenordagostino alloniregione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ascolti tv, ciclone Cavallaro al Tg4; bene Uno Mattina Estate e Siria Magri...
Di Klaus Davi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.