A- A+
Milano
Trenord, M5S: "Operai formati e poi licenziati"

Il M5S Lombardia continua a denunciare "sprechi e mancata trasparenza di Trenord, azienda che gestisce il servizio ferroviario regionale, sul quale perdurano da mesi problemi e disagi all’utenza legati alla manutenzione dei treni, oltre alle disdette, da parte di Trenord, dei contratti applicati agli operatori specializzati del settore manutenzione". Il M5S Lombardia intende chiarire questa vicenda e ha depositato "un’interrogazione a firma dei consiglieri regionali M5S Iolanda Nanni, membro della Commissione trasporti, e di Stefano Buffagni (membro della Commissione attività produttive)".

Iolanda Nanni dichiara: “Abbiamo appreso dai lavoratori del Centro manutenzioni di Milano Fiorenza che Trenord, nell’arco di questi ultimi mesi, non sta rinnovando i contratti di apprendistato (46 mesi) ai lavoratori, lasciandoli a casa senza alcuna motivazione. Si tratta di un investimento aziendale sulla formazione di lavoratori specializzati che, in questo modo, viene mandato in fumo, bruciando risorse essenziali al buon funzionamento del servizio ferroviario. E ciò accade proprio nel momento in cui alcuni Centri di manutenzione Trenord soffrono la carenza di personale e la pessima qualità del servizio ferroviario è sotto gli occhi di tutti: treni con vagoni forno e che necessitano di manutenzioni capillari che circolano sulle linee lombarde causando disagi, malori e disservizi continui all’utenza."

“La cosa paradossale di tutta questa vicenda – continua Nanni - è che, da una parte, Trenord dichiara di investire in formazione del personale, specificatamente qui si tratta di operatori specializzati manutenzione rotabili, dall’altra dopo 46 mesi di formazione e lavoro li lascia a casa senza alcuna apparente motivazione. A ciò si aggiunga che il centro di manutenzione di Milano Fiorenza ha un numero di operatori sottodimensionato rispetto alle necessità di intervento. Tutto ciò contravviene ogni logica di buon senso e di buona gestione aziendale. Non va dimenticato, infatti, che l’azienda Trenord gode di finanziamenti pubblici erogati da Regione Lombardia, di cui è azienda indirettamente partecipata, e pertanto soggetta al controllo diretto regionale. Per questo, con la nostra interrogazione, chiediamo agli assessori competenti di fare chiarezza e monitorare più capillarmente l'azienda, pretendendo da Trenord di ottenere le motivazioni di tali scelte aziendali che si ripercuotono sulla qualità del servizio ferroviario regionale".

Tags:
trenordmovimento 5 stelleiolanda nannistefano buffagni






UNA RETI
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
RASSEGNAZIONE O AZIONE ?????
TWAS, SISSA e Lincei fanno sistema con il sostegno del MAECI
di Mariella Colonna
Riapre la discoteca del Just Cavalli Milano, meeting point deluxe
Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.