A- A+
Milano
Università Bicocca, non bastano due votazioni per eleggere il nuovo rettore
Università Bicocca di Milano

Università Bicocca, non bastano due votazioni per eleggere il nuovo rettore

Università Bicocca di Milano, ancora fumata nera per l'elezione del nuovo rettore. Ieri la seconda votazione, ma nessuno dei cinque candidati ha raggiunto  il quorum necessario di 545 voti. Come accaduto il 29 maggio. A votare sono professori e ricercatori, tecnici e amministrativi, studenti rappresentanti d’ateneo. Affluenza del 73%. La migliore classificata, come riporta il quotidiano Il Giorno,  è Giovanna Iannantuoni, 49 anni, economista alla guida della scuola di dottorato ed esperta di«teoria dei giochi». E' tallonata da Paolo Cherubini, prorettore vicario con delega alla didattica,51 anni, e psicologo. Quindi Leonida Miglio, professore del dipartimento di Scienza dei materiali e fisico, 61anni. Più lontani la giurista Loredana Garlati, direttore del dipartimento di giurisprudenza e prorettore all’orientamento, e Carlo Gambacorti Passerini, direttore della Clinica ematologica della Bicocca. Alla terza votazione di domani non sarà più necessario ottenere il quorum e basta la maggioranza assoluta dei votanti. In assenza, al quarto turno vigerà il ballottaggio tra i due pià votati alla terza votazione.

Commenti
    Tags:
    università bicoccarettore bicocca






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
    Boschiero Cinzia
    Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.