A- A+
Milano
Vaccinazione di massa in Lombardia: il calendario delle prenotazioni per età
Regione Lombardia: il calendario delle prenotazioni vaccinali

Vaccinazione di massa dal 12 aprile. Lombardia: il calendario

Ha preso il via venerdì 2 aprile il nuovo sistema di prenotazione messo in campo da Regione Lombardia, in collaborazione con Poste Italiane, per la prenotazione della vaccinazione massiva dei cittadini lombardi (QUI IL LINK AL SITO) . Prenotazioni aperte per la fascia 75-79 anni, che sarà vaccinata dal 12 al 26 aprile. Poi via via sino ad arrivare agli under 49: gli ultimi dovrebbero ricevere il vaccino entro il 20 ottobre.

In sintesi: le fasce d'età e le tempistiche

Attraverso la nuova piattaforma online prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, chiamando il numero verde 800 894 545 o ancora presso i portelli Postamat e i portalettere dotati di palmare, è possibile da oggi prenotare le nuove fasi della campagna vaccinale in Regione Lombardia.

Da oggi, venerdì 2 aprile, prenotazioni aperte per la fascia d'età 75-79 anni, con vaccinazioni dal 12 al 26 aprile

Dal 15 aprile prenotazioni per la fascia 70-74 anni, con vaccinazioni dal 27 aprile al 12 maggio

Dal 22 aprile prenotazioni per la fascia 60-69 anni, con vaccinazioni dal 13 maggio al 9 giugno

Dal 15 maggio prenotazioni per la fascia 50-59 anni, con vaccinazioni dal 10 giugno al 16 luglio

Infine, dal 13 giugno possono prenotare gli under 49, con vaccinazioni dal 17 luglio al 20 ottobre

L'iniziativa è stata presentata dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, dal vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti, insieme al responsabile Technology and Operation di Poste Italiane Mirko Mischiatti e dal responsabile della campagna vaccinale Guido Bertolaso.

"Abbiamo presentato il piano vaccinale massivo e il programma posto in essere da Poste Italiane con la nuova piattaforma che sarà operativa da domani (oggi, venerdi, ndr), che reputo una notizia molto positiva - ha detto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana - Ieri (mercoledi, ndr) abbiamo appreso dalle parole del generale Figliuolo e del capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio che c'è coerenza tra il nostro programma e quello del Governo e questa è una buona notizia. Si tratta di un programma che era stato preparato da parecchio tempo e coinvolgeva in maniera diretta la Protezione Civile e che è stato recepito da Guido Bertolaso, che lo ha ampliato ulteriormente".

"Ad oggi - ha ricordato Fontana - sono stati erogati 1.629.000 dosi di vaccino e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose e il 28% anche una seconda dose. Stiamo dunque procedendo in maniera positiva e siamo confidenti che presto arriveranno maggiori quantità di vaccino necessarie ad affrontare la fase di vaccinazione di massa, cruciale per il futuro prossimo della nostra regione".

UN PORTALE AD HOC PER GLI UTENTI LOMBARDI - Quello messo in campo Poste Italiane su indicazione del governo lombardo, sarà un portale creato specificamente per Regione Lombardia e dedicato agli utenti lombardi che si sottoporranno alla vaccinazione massiva.

"Si tratta di un'infrastruttura dinamica, una piattaforma modulare sviluppata per gestire grandi volumi di traffico - ha spiegato Mirko Mischiatti, responsabile Technology and Operation di Poste Italiane - che utilizza un linguaggio e delle tecnologie innovative e funzionale al numero di utenti che andranno ad accedervi. Importante è inoltre l'integrazione tra la piattaforma dell'Esercito che gestisce l'approvvigionamento dei vaccini e la piattaforma di Regione Lombardia: questo aiuterà a garantire un controllo più attento all'intero ciclo della vaccinazione. La prenotazione digitale, inoltre, è svolta attraverso un algoritmo che tende a minimizzare la distanza tra utenti e centri vaccinali".

La prenotazione è strutturata su quattro canali differenti: il canale digitale che spiega la modalità di prenotazione (www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it) online da oggi  2 aprile; la prenotazione tramite call center (800 894 545); la rete capillare dei 1.083 Postamat (presenti sul territorio regionale lombardo), da fruire con la tessera sanitaria; la rete degli oltre 4.000 porta-lettere presenti in Lombardia (i postini rilasceranno la ricevuta necessaria all'utente per presentarsi al centro di erogazione dei vaccini). La prenotazione è diretta e non necessita di una pre-adesione. 

Commenti
    Tags:
    lombardiavaccinoposte italianesabatovaccino postevaccino lombardiavaccino prenotazionivaccino coronavirus
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Da Ceferin (Uefa) a Grillo, l’uso corretto o no del web
    Di Ernesto Vergani
    Localitour d'Autore by Jalisse incontra RADIO ANTENNE ERRECI
    Ricci Fabio
    Ddl Zan, ecco perchè è un grave tentativo di imporre il pensiero unico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.