A- A+
Auto e Motori
CUPRA Born: il suono della natura per farsi sentire

In una melodia le note musicali si uniscono cercando di trasmettere un'emozione.

E in natura? Lo scricchiolio del legno, lo sfregamento delle pietre l'una contro l'altra o il suono del vento sfiorando la superficie di un pezzo di rame, sono sensazioni che ora si possono provare nel guidare una CUPRA Born. È così che il team di designer e ingegneri CUPRA è riuscito a trasformare queste note della natura nel suono elettrico di CUPRA.

Su CURA Born l'esperienza olistica. Raggiungere un tutt’uno che vada ben oltre la somma delle parti. Questa è stata la premessa di CUPRA per cercare il suono di Born. Il primo veicolo 100% elettrico del marchio è a emissioni zero, ma darà spazio a una miriade di emozioni. Per fare questo, il team di progettazione ha creato un intero universo sensoriale. “Il design di CUPRA si ispira alla natura, non nella sua versione romantica, ma in quella più grezza e autentica: nelle pietre, nel legno, nei minerali… E questa ispirazione ha determinato il design, i materiali e i colori ma anche il suo suono. Abbiamo creato un'esperienza olistica, dove tutto racconta la stessa storia”, afferma Francesca Sangalli, responsabile del team Color & Trim di CUPRA.

Su CUPRA Born le emozioni che possono essere ascoltate. Partendo da quell'ispirazione, i sound engineer CUPRA hanno applicato le ultime tecnologie nella ricerca di queste emozioni. Le note con cui scrivere lo spartito erano già state decise. “Per molti aspetti il processo è stato simile a quello di una produzione musicale, utilizzando una combinazione dinamica di suoni naturali registrati e suoni sintetizzati elettronicamente. Crediamo che il risultato di questo processo, nuovo e piuttosto affascinante per noi, sarà apprezzato sia da chi guida come da coloro che lo sentono mentre passa”, afferma Adrián Mateo, tecnico del suono CUPRA.

CUPRA Born è natura in movimento. Come nella natura, il suono elettrico di CUPRA non è qualcosa di statico, ma si trasforma ed evolve. “Lavoriamo a stretto contatto con gli ingegneri per sviluppare i tre pilastri su cui ci basiamo per generare queste emozioni: mistero, tensione ed espressività”, spiega Sangalli. Pertanto, hanno creato un suono dinamico che scorre tra questi tre concetti. “Volevamo che il suono trasmettesse emozioni diverse in modo dinamico, a seconda dello stile di guida dell’auto in ogni momento. Ad esempio, può evolvere più o meno rapidamente a seconda dell'accelerazione, producendo sensazioni diverse associate a questi tre concetti”, aggiunge Mateo.

- Il suono per l'universo CUPRA. CUPRA Born sta iniziando a sfrecciare per le vie e strade di tutto il mondo, facendo sentire nell’aria questa creazione sensoriale, che sarà il segno distintivo dei modelli elettrici del marchio. “Credo che abbiamo creato un suono straordinario che combina toni metallici, senza essere freddi, e il calore del legno, più calmo e morbido. E poi c'è il rame, che genera molta luce. È davvero un'esperienza molto ben orchestrata”, conclude Sangalli.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    100% elettricaborncupra
    in evidenza
    Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

    Nino Cerruti

    Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

    i più visti
    in vetrina
    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid



    casa, immobiliare
    motori
    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.