A- A+
Politica
Alfano: "De Luca? Applicheremo la legge". E Rosy Bindi...

Alfano, De Luca? Applicheremo la legge - "Istituzionalmente, da ministro dell'Interno, posso garantire che legge sara' applicata dal primo all'ultimo rigo. Non sara' cambiata la legge, e non cambieremo neanche le prassi. Faremo esattamente come nei casi precedenti". Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a "Omnibus" su La7 risponde cosi' ad una domanda su tempi e modi della eventuale sospensione del neogovernatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Cofferati: "Il Pd chieda scusa alla Bindi" - “Sì, la Bindi merita le scuse per come e’ stata trattata”- cosi’ Sergio Cofferati, parlamentare europeo, uscito dal Pd per il “caso Liguria”, ospite ad Agora’ (Rai3) rispondendo al conduttore Gerardo Greco. “Quello che e’ successo e’ un venir meno di una normale prassi e di rispetto”.

Cantone, la Bindi sbaglia su De Luca - "Ora che le elezioni regionali sono alle spalle, si puo' dire: con il caso Campania siamo finiti in un'impasse giuridica inedita, che sara' anche molto stimolante e interessante sciogliere, a patto di non lasciarsi tirare per la giacca da nessun timore di strumentalizzazioni. Il mio parere? Non do per scontata l'interpretazione secondo cui De Luca debba essere sospeso subito dopo la proclamazione". Cosi' dalle colonne di 'La Repubblica', il presidente dell'Anticorruzione Raffaele Cantone. Circa la tempistica, secondo la quale alcuni sostengono che De Luca non dovrebbe avere il tempo di nominare la sua giunta, ma essere sospeso un minuto dopo la proclamazione "penso - afferma Cantone - che la questione sia controversa. Esiste secondo me, anche un'altra interpretazione. Gli articoli 7 e 8 del decreto che chiamiamo legge Severino prevedono infatti la decadenza o la sospensione. E quest'ultima interviene nei casi in cui l'amministratore abbia subito una condanna che pero' non e' passata in giudicato, proprio come per De Luca, condannato in primo grado per abuso d'ufficio. In altri termini: se si sospendesse subito, senza consentire ai consiglieri eletti di insediarsi e al consiglio di funzionare anche in rapporto alla giunta, bisognerebbe dichiarare lo scioglimento del consiglio per impossibilita' di funzionamento. E la sospensione prevista dalla Severino, che ha una funzione di natura cautelare e un carattere provvisorio, diventerebbe di fatto, una decadenza". Quanto, invece alla recente sentenza della Cassazione, che ha stabilito che la sospensione e' un "atto vincolato" e che, in presenza di presupposti, non esiste valutazione di discrezionalita', Cantone si interroga "quando si verificano i presupposti? Si radicano nel momento in cui c'e' la sola nomina, oppure quando l'amministratore, in questo caso il governatore della Regione, ha assunto regolarmente quelle funzioni dalle quali deve essere momentaneamente allontanato?" .

Bindi, da De Luca denuncia priva fondamento - "Quella di De Luca e' una denuncia priva di ogni fondamento, un atto puramente strumentale, che ha scopi diversi da quelli che persegue la giustizia e che pertanto non mi crea alcuna preoccupazione". Lo afferma in una nota Rosy Bindi, presidente della Commissione Antimafia.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cantonebindide lucacofferatipd
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.