A- A+
Politica
Berlusconi incapace di cacciare Meloni dal Cdx, fa fuori Stroppa dal Monza

Elezioni tra calcio, psicologia e politica

L’esonero dalla panchina del Monza di Giovanni Stroppa è motivato solo dal punticino in classifica dei brianzoli, conquistato dopo cinque sconfitte, incassate da top-club? È stato il pareggio con il Lecce la causa della cacciata dell’allenatore, già fantasista nel Milan di Sacchi e protagonista della storica promozione dei brianzoli in serie A?

In realtà, al licenziamento, hanno contribuito ragioni extra-calcio. Silvio Berlusconi, 86 anni, sperava in una partenza-sprint della squadra per far aumentare, in piena campagna elettorale, i consensi a Forza Italia, che appare non in gran forma, in vista del match-clou, nelle gabine, del 25 settembre.

E poi c’è un aspetto, legato alla psicologia dell’ex premier, che nelle sue attività, imprenditoriali, sportive, editoriali, ha deciso, sempre, da solo, informando, dopo, i suoi collaboratori. Lo ha fatto, nel calcio, con i tecnici-meteore del dopo-Sacchi. E lo ha fatto in politica, licenziando i vari Alfano e Toti, ritenendoli privi del famoso quid, di carisma e inadeguati a succedergli nella guida di Forza Italia.

Oggi il partito è in discesa libera e un leader, come il Cav. è stato, fa buon viso a cattivo gioco.Ma non è, certo, entusiasta per la leadership di Giorgia Meloni, 45 anni, che vede giovane, abile e completamente diversa dalla timida deputata, impostagli da Fini, nel lontano 2008, come Ministra per la gioventù del Governo Berlusconi IV.

E, dunque, non potendo cacciare dal centrodestra, di cui egli non è più il Padrone, la ambiziosa Presidente di Fratelli d’Italia, Berlusconi si sfoga, come patròn di un piccolo club, il Monza, mettendo alla porta il buon Giovannino Stroppa. Dovrà pagarlo sino alla fine della stagione. Ma, per l’attempato ex Presidente del Milan, è meglio sborsare un consistente gruzzolone che non tentare di contrastare l’immagine, a cui non riesce a rassegnarsi, di un big declinante, oscillante e, soprattutto, ininfluente. In politica come nel pallone. Insomma, di un vip con un grande avvenire…dietro le spalle.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    berlusconimelonimonzastroppa





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


    motori
    La Nuova Toyota GR Yaris: nata dal Rally, perfetta per la strada

    La Nuova Toyota GR Yaris: nata dal Rally, perfetta per la strada

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.