A- A+
Politica
Bollette, la Lega deposita una risoluzione per prorogare il mercato tutelato

Bollette, la Lega deposita una risoluzione per prorogare il mercato tutelato

“Dopo più di due mesi di battaglie mie e della Lega, in piena sinergia con le Associazioni dei consumatori, per difendere il diritto dei cittadini a una piena e adeguata informazione, che si traduce nella possibilità di essere consumatori consapevoli, oggi ho provveduto a depositare come primo firmatario una risoluzione in commissione, a proposito della fine del mercato tutelato per l’energia elettrica fissato al 30 giugno". Così Alberto Gusmeroli, presidente della commissione Attività produttive della Camera, e responsabile Fisco della Lega. 

“Con questo provvedimento si è chiesto di posticipare al 31 dicembre 2024 il termine di rientro nel mercato tutelato (richiesta formulata peraltro anche al ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin dopo la sua seconda audizione in commissione), prevedendo al contempo per tutti coloro che ancora si troveranno nel mercato libero di poter aderire al sistema a tutele graduali nel triennio 2024-2027: questo oltre ovviamente all’irrobustimento di una fattiva campagna di monitoraggio volta a prevenire pratiche commerciali aggressive e scorrette, da accompagnarsi a un potenziamento dell’attività informativa a beneficio del cittadino, specie se anziano o fragile. Voglio ricordare come nel nostro Paese una consistente fetta della popolazione manchi degli strumenti conoscitivi basici per poter gestire una pratica digitale. Per questo, con la risoluzione presentata oggi, ho richiesto di sensibilizzare Arera affinché presso lo Sportello del consumatore sia attivato un numero telefonico unico a cui rivolgersi con maggior facilità, oltre alla predisposizione di un modulo unico per tutti gli operatori energetici, facilmente scaricabile dal portale”, aggiunge.
    
“Anche su questo tema la Lega si è contraddistinta quale forza politica attenta a concretizzare, fattivamente, risultati che incrementino nei cittadini il senso di fiducia verso lo Stato e le istituzioni: istanze e bisogni non vanno solo intercettati ma per essi si devono produrre soluzioni veloci ed efficaci”, sottolinea Alberto Bagnai, presidente della commissione parlamentare di controllo sull’attività degli Enti gestori di forme obbligatorie di Previdenza e Assistenza sociale, nonché vicepresidente della commissione Finanze, cofirmatario della risoluzione. “Va proseguita questa campagna, perché il passaggio in automatico alle tutele graduali a partire dal primo luglio apre a significative possibilità di risparmio, almeno il 20% sul totale in bolletta, che devono poter essere consapevolmente prese in considerazione da cittadini e famiglie”, conclude. 






in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.