A- A+
Politica
Commento/ L’Italia e Schumacher provano ad uscire dal coma

Le sue condizioni attuali sono del tutto simili a quelle del nostro Paese in materia di lotta all'evasione fiscale e alla corruzione. Identica situazione medica: coma procurato. La differenza è solo che nel caso del famoso pilota il coma procurato è terapeutico mentre per l'Italia il coma è micidiale e se protratto sarà mortale.

Dalla nascita della Repubblica a oggi, con accelerazione negli ultimi venti-trenta anni. L'Italia non solo non ha combattuto l'evasione fiscale e la corruzione, li ha elevati a sistema e ha costruito un groviglio di leggi e norme applicative che rendono estremamente difficile, se non impossibile, contrapporsi ad essi.

Una constatazione significativa: il nostro Paese riesce a portare nelle casse dello Stato appena il 10 pe cento dell'evasione scoperta…. che è una minima parte di quella praticata. Una rete fitta e indescrivibile di norme sapientemente introdotte da lobbisti ispiratori di legislatori corrotti fanno si che anche quello sbattere di ciglia del nostro sistema di controllo fiscale si arenino nel 90 per cento dei casi. Manca una virgola, il punto a capo, il numero civico nel verbale è inesatto, il riferimento a una delle migliaia di Leggi è improprio e via così… Questi trabocchetti sapientemente seminati fanno arenare anche i più eclatanti verbali rivelatori di frode.

Un altro dato emblematico: perché in Italia ogni opera pubblica deve costare tre, quattro volte quello che costa nei Paesi normali che non saranno puri come un neonato, ma dove almeno esiste un limite al malaffare?

Per un istante, mani pulite  ha tentato di osteggiare la criminalità economica, ma la Politica ha reagito con una prontezza di riflessi da uomo vigile, eccome, altro che da paziente in coma. Tale è, invece, il nostro Paese e chi ha il potere ce lo tiene sapientemente. Norme e circolari applicative di cui si è detto, prescrizioni quasi istantanee, depenalizzazioni, come quella per il falso in bilancio, teorizzazione dell'evasione, come quella fatta da un Presidente del consiglio poi condannato per Frode fiscale, in tante occasioni. Ecco i farmaci con cui si mantiene il paziente in coma.

 Chi può stupirsi per lo schiaffo che viene da Bruxelles? Tutti abbiamo la percezione tangibile del prepotente malcostume, della disonestà e della corruzione dilaganti. Non basterebbe un volume di mille pagine per elencare i fenomeni di corruzione e di evasione che sono sotto gli occhi di tutti, evidenti, palesi, provocatori…. Ma l'Italia sbatte le palpebre, così ha reagito sinora.

  Farà un giorno di galera chi da trenta anni gestisce la Salerno-Reggio Calabria? Farà un giorno di carcere quella signora che teneva nascosti 1.200 appartamenti di lusso?

Pagherà, almeno, l'IMU quel milione di italiani che possiedono una casa che, fotografata dal cielo, non risulta esistere nei catasti dei comuni italiani?

  E' proprio questa la forza dei malfattori: sono troppi perché un partito osi portare avanti un progetto di legge che li colpisca con la severità che meriterebbero. Come avverrebbe in qualsiasi altro Paese. Una legge più o meno come questa: "l'evasore totale che svolge una qualsiasi attività economica, o possieda un patrimonio apprezzabile non dichiarato (esclusa la sola casa di residenza) viene processato per direttissima e condannato ad una pena variabile da 6 a 10 anni, non comprensiva della pena ulteriore che seguirà in funzione dell'entità dell'evasione che sarà accertata." Per direttissima, si, perché se uno non figura in nessun modo come contribuente non occorre un'istruttoria per appurare lo stato di fatto e la volontà dolosa, quindi la colpevolezza. La logica è binaria: SI o NO, circa la sua esistenza di contribuente e la sua assenza è colpevole.

  Se qualcuno proponesse una legge siffatta sarebbe lapidato con pietre quali l'epiteto di giustizialista, ispiratore di uno Stato di polizia sovietica, emulo della Ghestapo, violatore dei Diritti dell'Uomo e altre insensatezze del genere. Anche se è. con simili insensatezze che si risveglierebbe l'Italia dal coma.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
italiacomeschumacher
in evidenza
Mourinho furia contro Orsato Ma non per il rigore...

Juve-Roma, polemica continua

Mourinho furia contro Orsato
Ma non per il rigore...

i più visti
in vetrina
Wanda Nara-Icardi - Mauro a Milano ma lei: "Mi piace la mia mano senza anello"

Wanda Nara-Icardi - Mauro a Milano ma lei: "Mi piace la mia mano senza anello"


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.