A- A+
Politica
Ermete Realacci (Pd) ad un convegno di CasaPound

Le vie del Signore sono infine, è vero. Ma vedere Ermete Realacci ad un Convegno romano sull’Ambiente e il Lavoro, peraltro interessante, organizzato da CasaPound qualche dubbio lo fa venire.

Non è certo in gioco la libertà di partecipazione, ci mancherebbe, ma fa un tantinello impressione vedere il profeta del verde targato e marchiato Pd ad un convegno di un partito politico agli esatti antipodi del suo credo professato. E la “colpa”, se così la vogliamo chiamare (ma non la chiamiamo…) non è certo di CasaPound, ma dell’ambientalista ex comunista che dopo varie legislature in Parlamento come Presidente, tra l’altro, della prestigiosa Commissione Ambiente, si è ecumenicamente aperto verso gli antichi nemici di destra.

Non solo. Ha anche dichiarato che:

“Parto dalle lettere dei martiri della Resistenza. Leggiamole. Non si immolavano per astratte ideologie: lo facevano per queste cose qui. Per la patria. Il recupero dell’identità è la base del futuro”.

Ora Realacci parla anche di “Patria”, un bel passo in avanti per un’esponente politico di un’area da sempre allergica alla stessa parola, ancora non pienamente sdoganata.

Realacci è uomo di dialogo si dirà, però anche la coerenza è un valore. E poco importa che al Convegno sia venuto in veste di presidente della sua associazione ambientalista.

Tra l’altro, rimanendo in tema, oggi capeggia in prima pagine del Corriere della Sera una intervista di Walter Veltroni che sta riscaldando(si) i motori per una lista Pd(?) alle prossime europee.

Ebbene, tra i temi principali citati, c’è l’Ambiente che pare diventata un jolly a cui tutti ricorrono per fare un po’ di vetrina, visto che proprio la parte ecologista del Pd, guidata da Realacci   si è sempre lamentata fin dai tempi di Veltroni e poi ancor più con Renzi del fatto che il Partito Democratico poco si è curato di Ambiente,  se non sotto le elezioni o per indicare suoi uomini per enti pubblici, come è il caso di Alessandro Bratti, nominato in zona cesarini  dal precedente governo direttore generale dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la sicurezza ambientale), dopo aver fatto  due legislature in Parlamento.

Commenti
    Tags:
    ermete realaccicasapoundambienteispraalessandro bratti





    in evidenza
    "Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

    L'artista accusato di revenge porn

    "Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

    Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.