A- A+
Politica
Csm, Pinelli era l'avvocato di Morisi. Nemesi contro i magistrati anti-Salvini

Pinelli si è laureato in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano

Il nuovo vicepresidente del Csm Fabio Pinelli, membro laico – cioè non un magistrato – è da sempre vicino alla Lega. Pinelli, 57 anni, nato a Lucca, è un avvocato penalista che lavora a Padova. È stato eletto con 17 voti su 33 consiglieri. Ha battuto così il candidato del Pd, il costituzionalista Roberto Romboli, che ha preso 14 voti.

Pinelli si è laureato in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano, è iscritto al Foro di Padova dal 1997 e dal 2010 all'Albo speciale degli avvocati ammessi al patrocinio dinanzi alla Corte di Cassazione ed alle altre giurisdizioni superiori. La sua specializzazione è il diritto penale dell'economia, insegna Diritto penale dell'ambiente all'Università Ca' Foscari di Venezia.

Pinelli, come avvocato, ha difeso in passato Luca Morisi, ex spin doctor di Matteo Salvini, quando nel 2021 Morisi fu al centro di indagini – poi archiviate, su richiesta della Procura – per cessione e detenzione di sostanze stupefacenti. Pinelli è stato anche il legale dell'ex sottosegretario leghista Armando Siri, che da sottosegretario nel governo Conte 1 fu costretto a dimettersi per un'indagine di corruzione nel 2019. Proprio la Lega lo ha indicato al Parlamento, che lo ha eletto membro laico del Csm il 19 gennaio.

I legami con il partito di Matteo Salvini continuano. Pinelli ha assistito fino ad oggi la Regione Veneto – guidata dal leghista Luca Zaia – nel maxi processo per inquinamento Pfas nelle province di Padova, Verona e Vicenza. Nel processo sono imputati 15 manager di Miteni, Icig e Mitsubishi Corporation, accusati di avvelenamento delle acque, disastro ambientale innominato, gestione di rifiuti non autorizzata, inquinamento ambientale e reati fallimentari.

Per la Regione Veneto, l'avvocato Pinelli ha anche aiutato a compilare l'esposto in Procura di Venezia contro il microbiologo Andrea Crisanti. A depositare l'esposto è stata nel 2020 Azienda Zero, ente regionale del Veneto che si occupa degli acquisti di materiale sanitario, e Pinelli ha detto di aver fornito un "contributo tecnico" per la scrittura del documento. Lo scontro tra la Regione e Crisanti ha poi portato a reciproche accuse e alle dimissioni del micriobiologo dall'Università di Padova.

È anche socio della fondazione Leonardo, fondata nel 2019 dall'azienda italiana del settore aerospazio e difesa Leonardo S.p.A. Il presidente della fondazione è Luciano Violante, già presidente della Camera dal 1996 al 2001 ed esponente del Partito democratico. Pinelli è vicino a Violante anche in quanto membro del comitato scientifico di ItaliaDecide, associazione di analisi delle politiche pubbliche di cui Violante è presidente onorario.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fabio pinelli csm difeso luca morisi





in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1

Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1


motori
DACIA presenta Nuova Spring 100% elettrica

DACIA presenta Nuova Spring 100% elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.