A- A+
Politica
Lorenzo Fontana: "Chat Di Maio-Salvini? Tra persone intelligenti ci si parla"
SKY TG24 - LORENZO FONTANA A L'INTERVISTA DI MARIA LATELLA

SU MES GRAVI PROBLEMI NEL M5S E NELLA MAGGIORANZA SERVE UN VOTO IN PARLAMENTO PER FARE CHIAREZZA

Sul Meccanismo Europeo di Stabilità “se qualcuno ha cambiato idea riguardo alla risoluzione del 19 giugno, e parlo ovviamente dei deputati del M5S, ponessero in votazione una nuova risoluzione o comunque un documento nel quale si dice che gli sta bene questa nuova modifica del trattato”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

lorenzo fontana maria latella skytg24
 

“I Cinque Stelle – ha continuato Fontana - sono sempre stati contrari alla revisione del MES. Credo che questo sia il problema, probabilmente all’interno della componente dei Cinque Stelle questo eventuale cambio di idea all’interno del Parlamento potrebbe creare qualche problema e dei gravi mal di pancia. Il voto su questo tema creerebbe dei gravi problemi anche all’interno della maggioranza. Probabilmente è stato anche un po’ per questo che hanno evitato la trasparenza totale su questa questione”.

“Bisogna assolutamente arrivare a un voto e alla chiarezza in Parlamento – ha concluso Fontana – perché c’è stato un mandato a giugno e se qualcuno ha cambiato idea, nessun problema, ma lo dovrà spiegare agli italiani. Sono i Cinque Stelle nella posizione di dover definire se hanno mantenuto la posizione di giugno o se adesso hanno cambiato idea”.

MES/ UN RICHIAMO DEL QUIRINALE SAREBBE DOVUTO

Sul MES “capisco la scelta del Quirinale di non intervenire perché in questo momento di caos della politica e all’interno del Governo e della maggioranza il suo intervento potrebbe essere un intervento pesante. Però ritengo che come garante della Costituzione non può ignorare il fatto che il Parlamento ha detto una cosa e poi alcuni esponenti del Governo come il Presidente del Consiglio ne hanno fatta un’altra. Su questo forse un richiamo sarebbe dovuto”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

M5S/ ALCUNI NON VEDONO FUTURO NELL’ATTUALE ALLEANZA E VOGLIONO TENTARE UNA NUOVA VIA

“Che il M5S in questo momento sia in grande difficoltà è sotto gli occhi di tutti. Ci sono delle persone all’interno del M5S che non vedono un futuro nell’attuale alleanza di Governo e vedono purtroppo che il Movimento si è distaccato molto dai principi iniziali e non si riconoscono più in questo Movimento. Che ci sia la voglia di cambiare maggioranza o comunque di tentare una via nuova mi sembra evidente e lo si capisce dagli articoli di giornale e dalle interviste che ci sono”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 rispondendo a una domanda su cosa ci sia di vero nella voce che la Lega possa essere corteggiata da alcuni senatori del M5S.

lorenzo fontana
 

“Di Battista – ha concluso Fontana -, essendo l’anima più movimentista del M5S, incarna tanti mal di pancia di tante persone e di tanti parlamentari che magari non posso parlare e quindi lo dicono a lui”.

DI MAIO PENTITO DEL GOVERNO CON PD? SICURAMENTE SI TROVAVA MEGLIO CON NOI

“Sinceramente non lo so, ma credo che forse per certi aspetti si trovava sicuramente meglio con noi”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 rispondendo a una domanda se, a suo avviso, Luigi Di Maio si sia pentito di essere al Governo con il Partito Democratico.

CHAT TRA DI MAIO E SALVINI? FRA PERSONE INTELLIGENTI BISOGNA SEMPRE PARLARE

“Non lo so, bisognerebbe chiederlo a loro. Fra persone intelligenti bisogna sempre parlare e dialogare, perché qui c’è in ballo anche il futuro del Paese”. Così il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 rispondendo a una domanda se la chat tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio è ancora aperta.

MATTEO RENZI - FONDAZIONE OPEN / ASPETTIAMO FINE INCHIESTE PRIMA DI CONDANNARE

Su Matteo Renzi e l’inchiesta sulla fondazione Open “aspettiamo che le inchieste giungano al termine prima di condannare le persone, in tutti i casi. Non mi piace quando una persona viene già condannata prima del tempo”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

UE/ NON VOGLIAMO ENTRARE NEL PPE MA CREARE UNA FORZA IDENTITARIA CHE DIALOGHI CON I POPOLARI

“Noi non abbiamo intenzione di entrare nel PPE, ma la nostra intenzione è quella di creare una grossa forza identitaria che possa rappresentare un 20 o un 25% del Parlamento Europeo per poi andare a parlare con il Partito Popolare Europeo e creare una maggioranza di centrodestra all’interno del Parlamento Europeo. Se non si dovesse riuscire ad avere questa maggioranza da qui a pochi anni, sono convinto che alle prossime elezioni europee si riuscirà sicuramente ad avere”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

“Sono convinto – ha continuato Fontana – che i Popolari vogliano un dialogo con le forze identitarie e sovraniste europee, non possono rimanere per tutta la vita alleati con i Socialisti, perché questo gli fa perdere voti. Il PPE o viene a parlare con noi, oppure sarà destinato a scomparire e non credo che nessun politico intelligente voglia sparire”.

IL NOSTRO SOGNO È CHE USA E RUSSIA POSSANO COLLABORARE PER IL FUTURO

“Il nostro sogno è quello che Stati Uniti e Russia possano collaborare assieme, perché gli Stati Uniti hanno in larga parte origini europee e la Russia è sempre stata una protagonista nel contesto europeo, quindi anche a livello storico non dobbiamo dimenticarci di questo. Sarebbe bello che riuscissero a parlarsi perché ci sono delle sfide comuni in futuro, ad esempio penso alla Cina che per il modello culturale e il sistema politico attuale è molto lontana da noi. A fine gennaio o inizio febbraio andrò negli Stati Uniti e penso che avrò moltissime interlocuzioni e potremo capirci su tante cose”. Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24.

Lorenzo Fontana ha poi commentato le indiscrezioni secondo cui Giorgia Meloni sarebbe un’interlocutrice degli Stati Uniti che invece diffiderebbero di Matteo Salvini per i suoi rapporti con la Russia: “Fa piacere che ci siano altri movimenti politici che sono d’accordo sul fatto che dobbiamo avere un’alleanza molto forte con gli Stati Uniti. Mi sembra però strano che gli Stati Uniti diffidino di una forza che ha circa il 34 o 35% in Italia e preferiscano una forza che ha l’8 o 10%. Abbiamo sempre avuto un’ottima interlocuzione con gli Stati Uniti”.

NELLA CHIESA TANTI SONO DALLA NOSTRA PARTE

“Anche all’interno della Chiesa c’è la sfida tra globalismo e identità. È una sfida molto importante perché ne va del tessuto stesso della Chiesa e tanti sono dalla nostra parte. Magari non hanno voce, ma tanti sono dalla nostra parte”. Così il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 commentando l’apertura verso Matteo Salvini del Cardinal Ruini.

DRAGHI AL QUIRINALE? PREFERISCO GIORGETTI

“Preferisco Giorgetti”.  Lo ha detto il vice segretario della Lega Lorenzo Fontana a “L’Intervista” di Maria Latella su Sky TG24 rispondendo a una domanda se gli piacerebbe Mario Draghi al Quirinale.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lorenzo fontanadi maio salvinim5s legamaria latellasky tg24
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

    Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.