A- A+
Politica
Macché Difesa e affari economici: tra Italia e India accordi sullo Yoga
La vignetta di Paramahansa Yogānanda

Italia-India, grandi accordi tra Meloni e il premier Modi

Giorgia Meloni torna dall’India con una serie di grandi accordi di partenariati strategici, che promettono una collaborazione da Paesi “amici” dopo la nota crisi dei marò e il susseguente annullamento dell’ordine per gli elicotteri di Finmeccanica. I nuovi accordi riguardano principalmente il settore della Difesa e degli armamenti visto che l’India, quinta potenza economica mondiale, vuole investire 200 miliardi di euro in questo settore.

Presto il ministro Crosetto sarà quindi a Delhi per incontrare la sua controparte istituzionale. Si parla di rilevanti accordi con Enel, Piaggio, Leonardo, Italferr, Cassa depositi e prestiti, Stellantis, Fincantieri. Insomma roba molto grossa, un accordo strategico che indica la creazione di un asse privilegiato tra Roma e Nuova Delhi. Certamente il fatto che il premier Narendra Modi sia un nazionalista indiano di destra ha aiutato molto. In tutto questo vorticoso giro di accordi economici e industriali tuttavia colpisce un fatto. L’accordo tra il Moraraji Desai Institute of Yoga, del ministero dell’Ayush, e la scuola italiana Sarva Yoga.

L’Ayush è un ministero che si occupa di medicina alternativa indiana ed è chiaramente molto appoggiato da un tradizionalista induista come Modi, vegetariano convinto. Il ministero dell’Ayush è qualcosa che in Italia suonerebbe come qualcosa del tipo “Ministero della Medicina Tradizionale”. Si tratta cioè di tutta quella serie di tecniche curative alternative guardate in verità con una certa diffidenza dalla scienza medica occidentale. Invece la controparte italiana è la “Sarva Yoga International”.

Recandosi sul loro sito si legge che: “Sarva Yoga International ha per finalità la promozione e la diffusione dello yoga nella società moderna rispettando i valori della sua più autentica tradizione”. E poi ancora: “Sarva Yoga International si ispira agli insegnamenti di grandi Maestri, grandi anime o Mahatma, che hanno lasciato all’umanità i loro messaggi di pace per una evoluzione della coscienza individuale e collettiva”.

Il sito poi offre numerosi links esterni ad associazioni internazionali tra cui spicca di nuovo l’italiana del “Centro Yoga Integrale La Spezia”. Ovviamente l’accordo siglato è con la sezione italiana dell’organizzazione internazionale. Non si sa se la Meloni guardi le vignette del nostro nuovo collaboratore mistico Paramahansa Yogananda, ma lui ci ha detto che è contento dell’accordo e la ringrazia sentitamente da una grotta dell’Himalaya da cui segue gli avvenimenti del mondo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
indiameloni





in evidenza
Ferragni, Fedez e la lite da Cracco: "Se ne sono detti di tutti i colori”

Il retroscena

Ferragni, Fedez e la lite da Cracco: "Se ne sono detti di tutti i colori”


in vetrina
OVS annuncia la partnership con la Rai per la serie tv "Mare Fuori"

OVS annuncia la partnership con la Rai per la serie tv "Mare Fuori"


motori
Renault Scenic E-Tech trionfa come Auto dell'Anno 2024 al Salone di Ginevra

Renault Scenic E-Tech trionfa come Auto dell'Anno 2024 al Salone di Ginevra

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.