A- A+
Palazzi & potere
Governo a pezzi: cambia ancora il modulo per l'autocertificazione

Dopo pochi giorni dall’ultimo modulo di autocertificazione, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di altre disposizioni firmate dal premier Giuseppe Conte, è già necessario cambiare il testo per gli spostamenti. “Sono state fatte ironie, ma cambiano le disposizioni e noi dobbiamo aggiornare il modulo”, sono state le parole di Franco Gabrielli a SkyTg24 per annunciare l’arrivo di una nuova autocertificazione. Parlando di “ironie”, il capo della polizia si riferisce a chi ha scherzato sulla frequenza con la quale cambia il modulo: “Aspettiamo direttamente il prossimo”, è uno scherzo che dilaga sul web.

Commenti
    Tags:
    governomoduloautocertificazionemodulo autocertificazioneconte a gioia tauro
    in evidenza
    Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

    Calcio e tv... bollente

    Carolina Stramare va in gol
    L'ex Miss Italia sfida Diletta

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

    Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.