A- A+
Palazzi & potere
Vaticano, è morto Paolo Gabriele: il maggiordomo "corvo" di Vatileaks

È morto Paolo Gabriele, "il corvo" dello scandalo Vatileaks. L'ex maggiordomo di papa Benedetto XVI era stato arrestato e condannato dal Tribunale del Vaticano a 18 mesi di carcere per aver passato notizie e documenti riservati, conservati nei cassetti papali. Il 22 dicembre 2012 fu "graziato" da Papa Ratzinger ma non ha più potuto mettere piede a San Pietro. Gabriele, con i suoi dossier, contribuì a portare alla luce le divisioni le guerre intestine alla Chiesa, relative anche alla gestione finanziaria dello Ior, tutto finito nel libro-scandalo Sua Santità Le carte segrete di Benedetto XVI di Gianluigi Nuzzi. Anchea causa di quel polverone, pochi mesi dopo un Ratzinger fiaccato dalle polemiche e stremato psicologicamente prese la storica decisione di lasciare il Soglio.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    vaticanovatileakspaolo gabrielecorvopapa ratzingerpapa
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

    Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.