A- A+
Politica
Insight: i danni degli slip verdi di Cota. La Lega in Piemonte crolla al 3%


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Doccia fredda per i leghisti piemontesi. Fonti ben informate raccontano ad Affaritaliani.it che il Carroccio si guarda bene dal proporre un suo candidato da contrapporre a Sergio Chiamparino, dopo la bocciatura definitiva del Consiglio di Stato della giuta guidata da Roberto Cota. Alle elezioni elezioni della prossima primavera, quindi, molto probabilmente il candidato del Centrodestra sarà l'ex Pdl e ora Fratelli d'Italia Guido Crosetto. La Lega - spiegano le 'fonti verdi' - sarebbe in Regione ai minimi storici, attorno al 3% secondo un sondaggio segreto di un noto istituto di ricerca. In particolare, 2% nell'area di Torino e 4 nel resto delle province. E sussurrano sempre dal Carroccio piemontese: "Non sapete quanti danni hanno fatto le mutande verdi di Cota...".

Tags:
piemonte
in evidenza
Malocclusione dentale e abitudini Cos’è, come trattarla e conseguenze

Trattamento ortodontico

Malocclusione dentale e abitudini
Cos’è, come trattarla e conseguenze


in vetrina
Grandi Stazioni Retail: nel 2023 nuovi impianti e prodotti per il mercato

Grandi Stazioni Retail: nel 2023 nuovi impianti e prodotti per il mercato


motori
Nissan svela la versione speciale Ariya e-4ORCE Pole to Pole

Nissan svela la versione speciale Ariya e-4ORCE Pole to Pole

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.