A- A+
Politica

Ministro delle Riforme: salto del... Quagliariello, come ai tempi della cotta per il primo ministro... Napolitano, Mario Monti.

In realtà, don Gaetano ha lasciato Berlusconi, temendo che il Cavaliere, escludendolo dalle liste FI per il nuovo Parlamento, lo avrebbe relegato in panchina, come Conte fa, quasi sempre, con il quasi omonimo Quagliarella, riserva della Juventus.

E, a proposito di calcio e politica, Napolitano sia imparziale e obiettivo, al contrario degli arbitri che, nelle ultime 2 giornate, hanno favorito la Juventus: goal regolare, annullato al Chievo, e rete  di Pogba, con Tevez, in fuorigioco, convalidata nel derby ai bianconeri.

Il Capo dello Stato non si comporti come Scalfaro che, odiando il Cavaliere, non sciolse le Camere, dopo il ribaltone, nel 1995, del primo  esecutivo berlusconiano, favorendo la nascita del governicchio Dini, che era stato, con Silvio premier, ministro del Tesoro. Il Quirinale accerti se ci sono le condizioni per la continuazione della legislatura, con governi stabili, senza ricorrere agli aiutoni degli Scilipoti di turno che, più che salvare l'Italia dalla crisi economica, sono interessati a salvare poltrone e stipendioni.

E nonno Giorgio si convinca che aprire le "gabine" elettorali e consultare gli elettori non è un fatto patologico. No, Re Napolitano, ricorrere al voto anticipato è di gran lunga preferibile al varo di governicchi con maggioranze pasticciate e confuse.

Pietro Mancini

 

Tags:
quagliariello

i più visti

casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.