A- A+
Politica

di Sergio Luciano

Renzi potrà creare il suo agognato “Partito della nazione” che tenga insieme tutti gli italiani perbene – per fortuna sono tanti – che vogliono far progredire il Paese soltanto se accetterà, o addirittura promuoverà, la nascita di un “nemico a sinistra”: purchè un nemico dichiarato e trasparente, quindi un partito di estrema e radicale sinistra che raccolga l’eredità mai evaporata di Democrazia Proletaria e di Rifondazione Comunista e bilanci l’opposizione espressa,  destra, dall’area leghisto-post-missina con un’altra opposizione di natura post-comunista appunto a sinistra.
Diversamente, il partito del premier continuerà ad essere lacerato dalle polemiche tra le correnti interne al vertice e soprattutto tra una base storica che è molto più “comunista” di Renzi e gestisce le sezioni e le preferenze locali. Questa base storica, pur ridimensionatasi, non potrà mai digerire un certo tipo di innovazioni liberiste, forse utili (tipo il Jobs Act) o forse no, ma comunque necessarie ad accompagnare e “sostanziare” questo cammino di riaggancio ai Paesi economicamente più dinamici, quelli anglosassoni, indispensabile all’Italia per uscire dall’angolo, ammesso e non concesso che ce ne sia ancora (e ce ne venga ancora data) la possibilità.
Quindi largo a Landini, unico leader naturale di questa possibile formazione di “ultrasinistra” e si spicci a raccogliere questo dieci per cento di consensi portandolo via a Renzi e rassicurando l’abbondante elettorato di centro, post-socialista, post-democristiano e post-berlusconiano, che Renzi è esattamente quel che appare: un cristiano, un democratico, un popolare. Insomma, un democristiano, che riuscirà – se tutto va bene - nel miracolo di riportare al potere nel Paese quell’area sociale borghese, lavoratrice e concreta che, pur con tanti difetti, l’ha reso grande ed ha partorito, più di mezzo secolo fa, il famoso “miracolo italiani”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
renzisergio luciano
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.