A- A+
Politica
Salvini finito? Financial Times: "Macché, molti italiani sono sovranisti e..."

Salvini finito? Financial Times: "Macché, molti italiani sono nazionalisti, sovranisti e SALVINISTI"

La formazione del nuovo governo M5S-PD, guidato da Giuseppe Conte, a nostro parere, non decreta assolutamente la capitolazione della Lega e del suo leader Salvini, come è stato riportato da alcuni giornali italiani e stranieri (Financial Times). Non si tratta della fine di un percorso politico come, agli inizi degli anni ‘90, si è verificato per la DC e per  il PSI.   

Il nuovo governo ratifica solo un avvicendamento, anche se del tutto inaspettato e apparentemente quasi immotivato, dei partiti politici che governano 

l’Italia. Chi esulta in fondo sbaglia, in quanto l'uscita della Lega dal governo non significa affatto che milioni di italiani hanno rinnegato il sovranismo.  

In Italia non è stato scongiurato il rischio del sovranismo e, quindi, del totalitarismo, perché è vero, a differenza di quanto alcuni sostengono, che le varie forme del sovranismo possono degenerare nelle varie forme del totalitarismo.  

Basta leggere li libri di Storia. La Germania e la Russia sono testimonianza concreta di tale degenerazione, verificatesi nel secolo appena passato.  

Salvini e Giorgia Meloni, in definitiva, non sono stati sconfitti.  

Essi rappresentano un’opposizione dalle forti tinte, nient’affatto blanda, che il nuovo governo dovrà contrastare tenacemente, soprattutto sui temi della immigrazione, del lavoro e della sicurezza.  

Salvini e Meloni, ispirandosi alla rinata e fiorente “filosofia” del nazionalismo, che guida alcuni partiti di estrema destra affermatisi in Europa, che raccolgono  numerosi consensi, avranno sempre un forte appeal sugli italiani scontenti, spaventati dalla povertà, dalla disoccupazione, dalla immigrazione incontrollata, dalla delinquenza, da possibili attentati di stampo religioso e dalla mafia nigeriana.  

Tali paure sono fondate: su tali paure fa leva la politica di ispirazione nazionalistica. E’fuori discussione che basti alimentare tali paure per far ritornare Salvini al 40 per cento dei consensi.  

Tra i più importanti obiettivi del nuovo governo si annovera quello, pertanto, di scongiurare l’affermarsi di nuove forme di razzismo, xenofobia, odio razziale, intolleranza e discriminazioni.  

La stampa, le televisioni e i vari mezzi di comunicazione, anziché esaltare affermazioni che sembrano essere a favore del popolo e che, in realtà, nascondono l’intento di affermazione della concezione totalitaristica della vita, come è accaduto recentemente, devono essere fautori del rilancio della dimensione politica, scaduta, per molti aspetti, nel gossip.  

L’impegno politico è il più alto servizio reso all'umanità , come sostengono, con grande acutezza e spirito di verità, alcuni cattolici, con i quali siamo d’accordo. Riteniamo che il sovranismo, il nazionalismo, nonché il totalitarismo nascano e si affermino nei contesti in cui imperano subculture e pensiero superficiale ed in cui sono stati tacitati dal nichilismo e dal qualunquismo i significati profondi della vita, che unici conducono al bene dei singoli e della collettività.

Commenti
    Tags:
    salvinisalvini financial timesfinancial times
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta le nuove edizioni limitate del pick-up Ranger

    Ford presenta le nuove edizioni limitate del pick-up Ranger


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.