A- A+
Politica
Sgarbi: "Le mie figlie per me come madri. La battuta sulle troie? Scagionato"
Vittorio Sgarbi e figlie

"Ho detto che le mie figlie dovrebbero andare in convento per essere salvate da questo mondo"

 

"Le mie figlie (Alba ed Evelina, ndr) sono bellissime, bravissime e intelligentissime. Sono come madri per me". A parlare con Affaritaliani.it è il critico d'arte e sottosegretario al ministero della Cultura, Vittorio Sgarbi, dopo quanto accaduto domenica scorsa durante la trasmissione televisiva "Domenica In", condotta da Mara Venier, nella quale Sgarbi se ne è uscito con la battuta che  le ragazze nata nel 2000 sono "troie". Uscita che ha fatto scalpore e ha provocato molte polemiche  sui social.

Il sottosegretario racconta: "Mi sono stupito che mia figlia fosse del 2000, pensavo fosse nata nel 1999 e invece è del febbraio 2000. A me i compleanni deprimono. Ho detto che le mie figlie dovrebbero andare in convento per essere salvate da questo mondo. Il 2000 è uno spartiacque, come la caduta del Muro di Berlino. Ormai è un mondo di disperati, bisessuali, trisessuali e via dicendo. Il nuovo millennio ha portato alla libertà sessuale e a nuovi costumi e questo ha fatto fare alla mia assistente la battute che le nate nel 2000 sono  troie. Battuta che io ho ripetuto, sbagliando, certo, ma in un clima cameratesco".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vittorio sgarbivittorio sgarbi e le figlievittorio sgarbi figlie





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria


motori
Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.