A- A+
PugliaItalia
IMG 3119
 

Successo d'affluenza per la kermesse che annualmente, per due giorni, porta appassionati di tutta la Puglia a brindare con “Calici nel Borgo Antico “ a Bisceglie.

Il vino e la presenza di 34 cantine del territorio pugliese, dalla Terra di Bari al Salento, come fil rouge che attraversa gli antichi vicoli biscegliesi, in terra di dominazioni e di conquiste intra moenia.

Musei aperti (Museo del Mare, Museo Etnografico e Museo Diocesiano), visite guidate offerte dai membri dell'Associazione Borgo Antico, eventi culturali, in venti palazzi nobiliari e negli edifici più importanti della storia politica e religiosa di Bisceglie.

Un tuffo nel passato, alla scoperta di sapori e odori ormai dimenticati: dall’olio fragrante sul pane d’Altamura, alle caldarroste fumanti, dal panzerotto hand-made, vero gioiello pugliese, al tagliere di salumi e formaggi più ricercati. Tutto da abbinare rigorosamente con un calice di, Nero di Troia, di Aglianico Pugliese, di Primitivo o di Negroamaro. Ma anche la degustazione di dolci tipici del tacco d’Italia, pasticciotti leccesi, cartellate, e sospiri biscegliesi da accompagnare con spumanti dolci o con del fine Moscato di Trani Doc.

IMG 3125
 


Gonfaloni, luminarie, antiche insegne, musica e balli folcloristici ad allietare i convenuti, in uno spirito di festa colto da commercianti ed artigiani: tutti protagonisti di momenti conviviali all'insegna della tipicità, della tradizione e della scoperta di abbinamenti sconosciuti.

In vino veritas, ricordavano gli avi, che rielaborato dal filosofo Erasmo da Rotterdam, diventa:”Occorre distinguere un’ubriachezza sfrenata, che generalmente falsifica la corretta visione della realtà, da una moderata ebbrezza, che elimina la simulazione e l'ipocrisia”. Suggerimento utile a lasciarsi inebriare dal profumo del mosto novembrino e dal vino novello rigorosamente Made in Puglia.

Bianchi, rosati e neri rubicondi, dolci o fruttati, sono i veri protagonisti con le eccellenze gastronomiche di una terra temprata dal sole. Vitigni pregiati, curati da mani esperte e contadine, custodi di antiche tradizioni, nonché di gesti apotropaici, come quelli del Flamine diale (inter caesa et porrecta), il sacerdote che nell’antica Roma si appropriava del primo grappolo di uva da offrire a Giove, per dare l'avvio alla vendemmia e conquistare il favore degli dei per la produzione di buon vino.
 

CBA gente
 

Un evento Calici nel Borgo Antico, quindi, che coinvolge la città nella sua totalità e nei suoi molteplici aspetti: culturali, enologici, goderecci, uniti in un’unica  liaison d’amor e per il vino. Lo spirito dionisiaco che rivive, il panta rei, del  tutto scorre, che si fa spirito dell'impulso vitale, della creatività, del desiderio colto nel suo aspetto più produttivo.

La tradizione popolare degli artisti di strada, che rallegrano i viottoli della città, l'estro artigiano che li anima, incantandone sguardi e pensieri passeggeri, e le melodie scanzonate e leggere dei gruppi musicali accompagnano il levare dei bicchieri, per decretare il successo della menifestazione col più corale, gioioso ed autoctono dei "Prosit"!

 

Tags:
biscegliecaliciborgoanrìticovino
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Libertà, Spartaco si è ribellato dalle catene anche se sapeva già di perdere
Sinaptica conferma il trend di ripresa della produzione industriale italiana
Paolo Brambilla - Trendiest
Si metta in lockdown chi ha paura e può vivere senza lavorare
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.