A- A+
PugliaItalia
Confagricoltura: "Psr, bisogna fare fronte comune a difesa della Puglia"

"Il comparto agricolo pugliese rischia di perdere 142 milioni provenienti dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e da fondi nazionali", a suonare il campanello d'allarme è il presidente di Confagricoltura Puglia Luca Lazzàro. 

Confagricoltura

"I gravi ritardi della Regione pesano sulle spalle degli imprenditori. Le banche stanno iniziando a chiedere alle aziende la restituzione dei capitali anticipati per l'attuazione del Piano di sviluppo rurale. Per le piccole realtà che non hanno grandi capitali propri a disposizione - precisa Lazzàro - diventerà impossibile far fronte alle richieste di rientro delle banche".

"Emiliano non conosce la macchina amministrativa della Regione e nonostante tutti gli avvisi che gli abbiamo notificato ha continuato a sostenere di poter raggiungere, anzi superare, il target di spesa del PSR al 31dicembre 2019. Oggi, però, abbiamo invece un dato certo: il tetto di spesa è molto lontano, mancano 142 milioni di euro e rischiamo un disimpegno di 86 milioni di fondi Feasr e i relativi fondi nazionali".

La Regione Puglia ha avanzato informalmente il 10 gennaio una richiesta di deroga agli impegni di spesa per il 2019, dando la colpa ai ritardi nell’attuazione del Piano di Sviluppo Rurale causati dal contenzioso che si è sviluppato attorno ad alcune misure chiave del Piano.

PSR Puglia

"C’è da dire, però, che il contenzioso amministrativo non ha mai sospeso – sottolinea il presidente di Confagricoltura Puglia - l’operatività della Regione. Anche se Emiliano dice di avere la deroga per il Psr in tasca, ciò non risolve i problemi degli agricoltori pugliesi, perché il target di spesa 2019 si sposterebbe al 31 dicembre 2020, oltre le ulteriori risorse già previste per l'anno in corso".

Il vero nodo da affrontare «è proprio l’inadeguatezza della macchina amministrativa della Regione a far fronte a questo impegno e, purtroppo per i pugliesi, la governance regionale non riesce a costruire una strategia, un programma per reagire a queste difficoltà strutturali della Direzione agricoltura», evidenzia Lazzàro, il quale porta, tra l'altro, all'attenzione dell'intero mondo politico i problemi del settore agricolo pugliese.

"Oggi è necessario fare un fronte comune a difesa della Puglia. È molto complesso con le elezioni regionali dietro l’angolo, tuttavia è necessario fare questo sforzo per il futuro della nostra terra. È necessario spendere tutto il peso politico della Puglia e dell’Italia per ottenere la deroga sulla spesa 2019 per il PSR. Non solo con l'impegno della Regione, ma anche delle Organizzazioni di categoria, del ministro dell'Agricoltura Teresa Bellanova, dei parlamentari europei pugliesi".

"Certo – conclude - non compete a un’Organizzazione di categoria entrare nella contesa elettorale, ma è sotto gli occhi di tutti lo stato in cui si trova la Regione Puglia e questo non giova a un comparto delicato ma strategico come quello dell'agricoltura".

(gelormini@affaritaliani.it"

Loading...
Commenti
    Tags:
    confagricoltura fronte comune psr puglialuca lazzàromichele emilianoagricoltura
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Violenza domestica, ospedale, avvocato e denuncia: l'iter per l'allontanamento
    Di Federica Mendola *
    Targa in memoria di Enzo Tortora: via Piatti e via Giangiacomo Mora a Milano
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Lockdown, il senso dello "stringente" per Conte
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.