A- A+
PugliaItalia
Coronavirus, l'invettiva amara ma tenace di Antonio Decaro: uomo del giorno

Ce lo invidiano tutti. E' l'uomo del giorno. I video che lo vedono protagonista in prima linea nella tutela della sua città, impazzano sul web e sono tradotti ovunque, persino in cinese e giapponese. Una sorta di moderno capovillaggio, nel senso più nobile e tradizionale della funzione direttiva, che quotidianamente fa il giro del suo presidio per registrarne ogni fermento, anomalia o esigenza ed agire di conseguenza.

Decaro 1200 690x362

Un sindaco che si commuove davanti a una Bari vuota e nel contempo affascinante, desolata e speranzosa, brillante e mortificata: talvolta dai suoi stessi cittadini. O meglio, da alcuni di loro. Un sindaco che è anche presidente dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), per cui Antonio Decaro rappresenta sì un modello per la sua città, ma è sintesi e testimonianza di ogni sindaco che in queste settimane si ritrova a confronto con situazioni inimmaginabili prima d'ora: "La più grave crisi affrontata dal secondo dopoguerra a oggi", ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Decaro lacrime

E così dopo le lacrime nella Bari deserta e notturna del primo assalto di Coronavirus, lo sconcerto del 'controesodo' dal nord, il pellegrinaggio 'scaccia-indisciplinati' dai parchi e dalle strade del capoluogo pugliese, arriva un ulteriore provvedimento restrittivo.

"Questi nastri bianchi e rossi, con i quali stiamo sigillando piazze, giardini e panchine, sono il simbolo di un fallimento. Del mio fallimento", dice con amarezza ai suoi cittadini il sindaco Antonio Decaro, "Ho provato in tutti i modi a dirvi di uscire di casa il meno possibile, a convincervi di non stare per strada a chiacchierare, di evitare capannelli, bivacchi, assembramenti". 

Bari deserta2

"Ci ho provato girando per la città - ha proseguito Decaro - facendo appelli in diretta dai social, minacciandovi, aumentando i controlli, chiedendo sanzioni più dure. Ma niente. Ho fallito".

"Oggi abbiamo interdetto tante aree pubbliche, le stesse aree che con enorme fatica, in tutti questi anni, abbiamo restituito alla vita, alla gioia di stare insieme, al senso più alto e più vero del fare comunità. Guardo quei nastri bianchi e rossi e sento dentro un grande magone. In questi anni abbiamo scoperto la bellezza di stare insieme mentre oggi dobbiamo trovare la forza di stare da soli e non è per niente facile".

Decaro Gringo

"Eppure non voglio arrendermi. Fallirò ancora, forse, ma non mi stancherò mai di ripeterlo: dobbiamo impegnarci tutti, dal primo all’ultimo, per evitare che il contagio dilaghi. Per poter un giorno togliere insieme quei nastri e sventolarli come fossero festoni. Tocca a noi. Tocca a ognuno di noi. Adesso. Forza""Se potessi andrei ad abbracciare e ringraziare personalmente a uno a uno, la stragrande maggioranza dei baresi che con grandi sacrifici stanno rispettando le regole, a fronte di un gruppo di irresponsabili a cui il messaggio proprio non vuole entrare nella testa".

Sole Decaro

Non si contano le testimonianze di solidarietà, le manifestazioni d'affetto e le esortazioni a perseguire con tenacia la sua azione. Un'azione incisiva e costante - la stessa che ha reso la città più snella e sostenibile a partire dai suoi 'park & ride' - e che, combinata al carattere schivo ed essenziale, nonché alla concretezza degli interventi, riesce a dar forza a un carisma in decisa crescita. Per tanti, alquanto benaugurante in prospettiva lunga per la città; per altri, utile al contesto regionale e a quello anche dell'intero Sud, e magari come risorsa preziosa finanche al Paese.

(gelormini@affaritaliani.it)

-------------------------- 

Pubblicato su Decaro: Comunali Bari, il trionfo di Decaro sindaco terrone: 'Altro che miracolo!'

                                      L'ANCI rielegge Antonio Decaro suo Presidente per acclamazione

                                      Il sindaco Decaro spegne le luminarie del clan al quartiere Libertà a Bari

                                      Le lacrime del sindaco Decaro e l'amarezza per le città vuote

                                      Bari stop invio alle cartelle Tari Decaro: ’Evitiamo altra ansia ai cittadini'

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirus invettivaantonio decarosindaco anci amara tenace uomo giorno bari puglia contagio quarantena video nastri bianco rossi
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Coronavirus, lo speaker Luca Viscardi in Corsia fa una sorpresa a tutti
    Di Francesco Fredella
    Ginnastica casalinga in un metro quadro: piegamenti o flessioni
    Alessandro Gubbini
    Quel “Sottile” rumors, Coletta mette in Salvo La vita in diretta estate?
    Di Francesco Fredella
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.