A- A+
PugliaItalia
Emiliano a Firenze: 'Renzi scivola su Xylella, dopo aver illuso Taranto'

Michele Emiliano inaugura il suo comintato elettorale a Firenze, in via dei Tintori - a pochi passi da Piazza della Signoria - e sottolinea il riciclo incoerente degli slogan provenienti dal Lingotto di Torino, e  la mancanza di originalità, che si aggiunge ai toni sbeffeggianti dell'avversario alle Primarie per la segreteria del PD, Matteo Renzi, nei confronti della Puglia e del Mezzogiorno.

Lingotto1
 

Chiaro il riferimento prima allo slogan che campeggia sul palcoscenico torinese: "tornare a casa per ripartire insieme", dopo i venti di scissione appena spirati sul Partito Democratico, e poi per l'esortazione finale: "La partita conincia adesso", che riprende platealmente l'adagio vincente dell'ex sindaco di Bari del 2007: "da mò vale!", tra l'altro, sul medesimo sfondo verde.

Lingotto2
 

Ma è sulla ripresa di una battuta già girata a lungo sul web, sull'Ulivo attaccato dalla xylella, fatta da Renzi dal podio del Lingotto, che si consuma la replica-affondo Emiliano: "Scherzare come un bimbo sulla xylella che sta distruggendo i nostri ulivi dà la misura di quanto Renzi disprezzi la Puglia e il Mezzogiorno al punto di sbeffeggiarli con riferimento a una vicenda politica nella quale non risulta che nessun pugliese abbia avuto ruolo nella drammatica mancata elezione di Prodi alla presidenza della Repubblica".

"Sbeffeggiare gli olivicoltori e le comunità pugliesi - prosegue Michele Emiliano - che stanno lottando per difendere la propria terra, con battute infelici e ad effetto è il segno del vuoto cosmico di un uomo e di una mozione congressuale che allude sempre a sentimenti torvi e complottisti in perfetto stile machiavellico, anche quando si trova di fronte a sfide politiche che dovrebbero partire dalla autocritica vera e non di facciata di mille giorni di governo nei quali è stato completamente disperso un patrimonio di credibilità del PD, che potrà essere rimediato solo a patto di chiudere la parentesi renziana attraverso le primarie del 30 aprile".

Emiliano FI2
 

"Questa invettiva sul batterio della xylella - rincara il Governatore pugliese - fa il paio con i dispetti contro le banche pugliesi, contro la città di Taranto e la salute dei nostri bambini, contro le spiagge salentine minacciate dai gasdotti. Aveva detto che aveva recuperato 1,3 miliardi di euro per la città di Taranto, vendendosi queste balle nel finale della campagna referendaria, addirittura anticipando l'esito di alcuni patteggiamenti tra le Procura di Taranto e di Milano con le società di proprietà della famiglia Riva. Erano balle, confermate dai giudici che hanno rigettato le richieste di patteggiamento, ritenendole insufficienti a sanzionare la gravità dei danni e delle condotte di reato".

"Ma nel frattempo - ricorda Emiliano - pur di fare una diretta facebook l'allora Presidente del Consiglio non aveva esitato a vendersi queste come cose già fatte dal suo governo. Consegnare ancora nelle sue mani  la guida del Pd significa condannare il partito ad una sicura sconfitta elettorale e a perdere il governo del Paese. Di qui il mio appello a tutti gli italiani progressisti di evitare questa sventurata ipotesi attraverso una massiccia partecipazione alle primarie che sconvolga le previsioni di coloro che stanno partecipando al congresso solo per assicurarsi un personale futuro politico".

Emiliano FI Nardella
 

Al taglio del nastro del Comitato fiorentino 'La Toscana per Michele Emiliano segretario del Pd', a sorpresa, è arrivata anche Sveva Nardella, sorella del sindaco di Firenze, che era insieme al suo compagno, Giuseppe Catizzone: ora coordinatore della mozione di Emiliano in Piemonte.

Apprezzamenti ed elogi da parte di Emiliano al sindaco Dario Nardella: "Firenze è meravigliosa, ci sono venuto tante volte, è una città che sostiene un peso enorme sia per i residenti che per i tanti turisti. Sono molto amico di Nardella, del quale ho tanta stima. Oggi lui ha fatto uno dei pochi discorsi pratici che ho ascoltato, proprio sulla questione della sicurezza delle città. Firenze è una città fantastica come sempre l'ho trovata. Adesso nell'ultimo periodo mi pare che tenga il livello che ha sempre avuto".

(gelormini@affaritaliani.it)

-------------------------------

Pubblicato in precedenza: Primarie PD, Emiliano in sezione cerca Armonia per il Programma

Iscriviti alla newsletter
Tags:
firenze tour primariemichele emilianomatteo renzisveva nardellasindaco xylella taranto ilva miliardi
i blog di affari
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.