A- A+
PugliaItalia
Fitto finisce ‘ulmo’ , ma la partita non è chiusa
Advertisement

Non c’è che dire, la Passatella - questo gioco di antiche tradizioni meridiane, in voga nelle bettole, nei bar e nei circoli più frequentati, che andrebbe usato come corso di formazione intensiva per ogni classe dirigente che volesse cimentarsi con la cosiddetta “arte della politica” - resta la lente con cui leggere le vicende politiche non solo locali.

LP 9982601

Sì, la Passatella, un vecchio gioco di carte e di birra - di radice evidentemente bizantina - dove la pratica della diplomazia e dell’esercizio dialettico esalta alleanze, giochi di squadra e vendette personali, condizionate e talvolta esasperate dall’alea e dall’alternanza determinate, a ogni giro, dalla distribuzione delle carte.

Nel centrodestra, Forza Italia e Lega ricordano ancora come lo schieramento di Raffaele Fitto - nella precedente tornata elettorale - agendo di fioretto, mentre l’allora Commisario FI, Luigi Vitali, faceva roteare la scimitarra, ribaltò il tentativo di isolamento, portando il candidato anti Emiliano, investito da Silvio Berlusconi, Francesco Schittulli, a decidere di fare asse con lo stesso Fitto, mettendo nell’angolo a sorpresa Cavaliere e Commissario.

Fuori onda salvini fitto meloni video

Questa volta le carte hanno deciso ‘padroni’ Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Nella trattiva al tavolo nazionale, quando gli obiettivi erano fissati su Emilia Romagna e Calabria, è verosimile che fosse logico prevedere un candidato in quota Fratelli d’Italia in Puglia, dopo l’imposizione di quello leghista in ER e di quello di Forza Italia in Calabria (dato che FI aveva già opzionato anche la Campania). Solo che all’indicazione della compagine Meloni/La Russa del ‘pezzo’ da dare a Raffaele Fitto, l’intesa Lega/FI continua a rispondere: “Lui, ulmo!”

'Ulmo' è il giocatore segnato dalle intese e alleanze, come colui che fino alla fine del gioco ‘non berrà una goccia di birra’. Lo impongono le regole non scritte, ma ben consolidate, del gioco. Per cui l’estenuante balletto o pantomima della Lega che non dà il via libera - e che alla fine pare lo negherà completamente - e Fratelli d’Italia che continua a rivendicare l’indicazione del candidato centrodestra alla presidenza della Regione Puglia, non fa che indebolire la stessa candidatura.

Meloni fitto salvini ape

A questo punto, in qualunque modo la si legga, essa risuterebbe penalizzata. Dovesse spuntarla Fd’I, la percezione sarebbe quella di un assenso ‘a malincuore’ della Lega, che certo non motiva il proprio elettorato. Al contrario, dovesse prevalere il niet leghista, il risentimento dei fittiani e Co. Potrebbe determinare una diserzione dalle urne alquanto significativa nella compagine di centrodestra.

La soluzione potrebbe nascondersi, ancora una volta, in un’iniziativa personale dello stesso Raffele Fitto. Perché ciò che la Lega sta provando a bloccare, in definitiva in Puglia, è l’affermazione che in qualunque caso Fratelli d’Italia potrebbe portare a casa: ovvero l’incremento significativo di consensi, al di là della corsa alla presidenza della Regione.

Salvini renzi ape

A dar manforte alla situazione ci sono le turbolenze del centrosinistra, dove - a ruoli invertiti - Italia Viva di Matteo Renzi e Azione di Carlo Calenda vivono la ri-candidatura di Michele Emiliano come fumo negli occhi - nonostante la legittimazione delle Primarie - e rischiano di rappresentare il classico ‘gancio in mezzo al cielo’ per le strategie salviniane.

Matteo Salvini è atteso in Salento, il meteo prevede un’impennata delle temperature per poi lasciare spazio a un’ondata di freddo. Il timore diffuso è che neppure San Valentino, a metà settimana, possa riuscire ad addolcire gli animi.

(gelormini@affaritaliani.it)

--------------------- 

Pubblicato sul tema: Regionali Puglia, svolta Lega: 'liquida' Fitto. E ora è caos totale

Loading...
Commenti
    Tags:
    raffaele fittopuglia centrodestra elezioni candidaturamatteo salvinimatteo renzigiorgia melonifratelli italia lega puglia regione presidenza
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Trapianti d'organo: una lezione di vita, di quelle che ti cambiano dentro
    di Angelo Maria Perrino
    Trapianti d'organo, "chi dona vive 2 volte". I rapporti umani oltre l'ospedale
    di Giusi Urgesi
    La politica? Ridotta a mera governance: serve solo a rassicurare i mercati
    di Diego Fusaro
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.