A- A+
PugliaItalia
Intesa Regione-Foggia per l'ex Galoppatoio Piemontese: "La città torna a muoversi"

La Regione Puglia concorre con 2 milioni e 400 mila euro e con la cessione di 20 ettari di sua proprietà, alla nascita di uno dei più grandi Parchi Urbani d'Italia e alla realizzazione di una delle più importanti azioni urbanistiche della storia della città di Foggia dal dopoguerra a oggi. Sono gli elementi salienti osservati dall'assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, che ha siglato il protocollo d'intesa per la cessione al Comune di Foggia delle aree dell'ex Galoppatoio di proprietà regionale.

"Fin dai primi giorni del nostro insediamento, il presidente Michele Emiliano non esitò un secondo a riconoscere l'importanza di questa operazione - ha detto Piemontese - in un quadrante della città dove si sono innescate tante dinamiche legate a una grande città dei servizi".

campi diomedei foggia
 

"La firma di oggi segna una svolta nel percorso istituzionale finalizzato alla realizzazione del Parco urbano Campi Diomedei", ha aggiunto il sindaco di Foggia, Franco Landella, sottolineando che "si tratta di un passaggio che consente a questo progetto di passare alla sua fase concretamente operativa e che permetterà alla città di Foggia di fare un passo in avanti significativo, valorizzando un’area di straordinaria importanza – sotto il profilo ambientale, storico ed archeologico – mettendola in connessione con la Cittadella dell’Economia e l’Università degli Studi di Foggia, dunque con alcuni dei suoi elementi più dinamici ed attrattivi. Un grazie va alla Regione Puglia, all’assessore Piemontese e ai dirigenti della struttura regionale per questa collaborazione interistituzionale".

Foggia Municipio
 

Nel parco urbano e archeologico si integrano i restanti 3,80 ettari che continuano a essere destinati alle attività dell'Ufficio Incremento Ippico del Servizio regionale Agricoltura, "dando nuova vita a storiche funzioni in una prospettiva che prevede anche percorsi a cavallo e la possibilità di fare ippoterapia", ha notato l'assessore Piemontese, evidenziando l'impulso "per una nuova vitalità in una grande area della città dove si potrà organizzare vita culturale all’aria aperta, andare a cavallo in sicurezza mentre si fanno correre i cani, vedere passeggiare nonni e nipotini, consentire ai ragazzi di studiare con il Wi-Fi, avere uno spazio per fare pausa pranzo nel verde, per chi lavora nei tanti uffici pubblici e privati circostanti e poi vedere progredire gli scavi archeologici in un cantiere-scuola continuo".

Con quella che il sindaco Landella ha definito "una grande rivoluzione per la nostra città", e che fa dire all'assessore regionale al Bilancio Piemontese: "Foggia si rimette in movimento".

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
piemontesegaloppatoioregioneprotocollointesaareafoggia
i blog di affari
Separazione, padre assente da 20 anni: così i figli possono chiedere i danni
di Avv. Violante Di Falco *
Covid, per il siero benedetto denunciano i genitori. Così invocano la libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.