A- A+
PugliaItalia
Le storie candies di Mc Candy 'Mai addormentarsi a cinema'
Titanic, il film
Mark Mc Candy, al secolo Marco De Candia, non è un fornaio ma ha cominciato a sfornare - anche per Affaritaliani.it - delle originalissime "pizze" dai condimenti più impensabili e colorate, come dei veri e propri 'candies': pillole di buonumore per contribuire a rasserenare gli animi e stimolare simpaticamente la riflessione nel bailamme dei messaggi incrociati e nella freneticità dei ritmi da fibra ottica (ag)
DeCandia big
 
 

Leonardo di Caprio e Kate Winslet in Titanic…… storia finita tra le gelide acque dopo che lei si era prestata a posare senza veli per lui…..ognuno di noi ha sognato di prendere carboncino e tela e ritrarre la propria amata, così, sul divano con un solo gioiello al collo.

Interno casa, giorno, qualsiasi città.

Lei - fantasiosa e intraprendente quanto sofisticata e intrigante - chiede al marito di farlo. “Stasera voglio fare come in Titanic…che io sto sul divano…che tu mi dipingi….beh non mi fare dire altro…hai capito…”

Lui finge di aver capito, di Titanic ricorda solo l’orchestra, le scene dei motori sotto pressione e l’impatto con l’iceberg…..,ma brancola nel buio e corre da LIDL per procurarsi l’occorrente che pensa possa andare bene.

Luci soffuse…..una solamente…… più forte per illuminare il soggetto da dipingere…lei si fa trovare sul divano in versione “nature”…filo di perle al collo…..splendida…..occhi chiusi per aumentare la sensibilità degli altri quattro sensi, lo chiama, ne sente i passi, eccolo”Io sono pronto….” dice lui, ”Anche io” dice lei. 

titanic disegna
 

Lui sussurra “ Amore….secondo me è meglio mettere dei fogli di giornale aperti sul divano…….”

Lei spera di non aver capito, ma è indecisa se piangere subito o prima aprire gli occhi, opta per la seconda soluzione….

Lui è davanti a Lei con un secchio di ducotone, il rullo peloso e il cappellino fatto con la Gazzetta dello Sport (aveva pensato che un tocco rosa avrebbe dato un nonsochè di eleganza..)….

“MA TU NON ERI CON ME A VEDERE TITANIC? NON TI RICORDI LA SCENA DEL DIVANO??”

“Amore non gridare….per favore, forse avrò avuto qualche colpo di sonno…..io non la ricordo la scena del divano….”

Lei….decide di farsi carico di salvare la serata pur di non mortificarlo, sirisdraia e mestamente dice “Va bene..mettiamo i fogli di giornale e dammi una passata con il rullo…….che colore hai preso?”

titanic rulli
 

“Bianco amore….il colore della purezza….”

“Ok….hai preso anche l’acqua ragia?”

“Certo, anche la carta vetrata per le gocce di vernice più tenaci….”

“Metti almeno la musica di Titanic….il cd è già dentro il lettore, e non sgocciolare il ducotone sul parquet

“Subito amore, ti amo, sei bellissima”.

----------------------------------

DeCandia sax
 

Mark Mc Candy - MarK Mc Candy e non Marco De Candia... perchè?

Non lo so. O meglio lo so. A quindici anni, quando ero molto più magro, giocavo a calcio come Nino con la scarpette di gomma dura. Facevo il terzino e fluidificavo sulla fascia. I compagni, forse facendo riferimento a qualche campione scozzese dell’epoca, mi diedero questo soprannome cambiando il mio nome e cognome nella versione “scottish”. Ho continuato a fluidificare per qualche anno ancora. Il peso degli anni e dei chili non mi consentiva più di ritornare. Partivo e non tornavo. E questo nel calcio non è buono. Oggi mi diverto a vedere mio figlio Giulio che gioca ma lui e i suoi compagni fanno le “ripartenze” e non fluidificano…altro gioco, altri schemi. Quindi stando fermo ho iniziato a scrivere. Ho provato a scrivere mentre fluidificavo ma non riuscivo a tenere la penna sul foglio e venivano delle schifezze. (www.mccandy.it)

----------------

Pubblicato in precedenza: Le storie candies di Mc Candy 'La crisi aziendale'

Tags:
mark mc candy cinema titanic storie candiesmarco de candia storie titanic cinema addormentarsi
i blog di affari
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani
Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.