A- A+
PugliaItalia
Province, Bari, Brindisi e Foggia al centrosinistra. Vincono Bruno e Miglio.

Bari – Bari, Brindisi e Foggia al centrosinistra: è il verdetto dello spoglio per i nuovi Consigli provinciali. Il colpo di scena è arrivato dalla Capitanata, nella quale è Francesco Miglio, il candidato di Michele Emiliano, ad avere la meglio, nonostante il centrodestra abbia da poco ottenuto la maggioranza nel capoluogo con l’azzurro Franco Landella.

La Bat a Spina, Lecce conferma Gabellone/Taranto, Pd: deleghe rimesse/ Emiliano chiede l’Assemblea/ ”Dissidenti si dimettano”

Il Sindaco di San Severo, Francesco Miglio, allunga il vantaggio nei Comuni tra i 10 e i 30mila abitanti e lo consolida in quelli fino a 100mila, tanto che al competitor forzista non bastano i voti ponderati, pur più pesanti, raggranellati nella città di Foggia. Lo scarto tra i due è minimo - mezzo punto percentuale – dovuto alla strategia del Gladiatore ma anche allo strappo a destra che ha portato l’outsider consigliere provinciale, Paolo Mongiello, a candidarsi con l’appoggio dell’ex primo cittadino Agostinacchio, rosicchiando 3 punti all’avversario. Uno sgambetto per evitare che Landella irrobustisse ulteriormente la propria posizione, dopo aver escluso i “fittiani” di Lucio Tarquinio dalla Giunta?

E batterà bandiera del centrosinistra anche la nuova provincia di Brindisi, con il renziano Maurizio Bruno vincitore annunciato dalla vigilia, che porta a casa il 63% dei consensi e l’appoggio del Nuovo Centrodestra: “A lui il difficile compito di guidare questo ente verso la chiusura. A noi quello di evitare che si ripeta un'elezione di questo tipo, portando a compimento presto e bene la riforma costituzionale con cui le province vengono definitivamente soppresse”, gli tributa la parlamentare Elisa Mariano. Sulla poltrona, già stata del centrista Massimo Ferrarese, si erano addensate le ombre delle larghe intese, con tanto di “accordo” di non belligeranza  tra i due poli e ipotesi di listoni bifronti, prima che le barricate sollevate a Taranto dalla minoranza Pd costringessero FI a correre ai ripari, lanciando il Sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola. “Ringrazio tutti i consiglieri che mi hanno dato la fiducia. Ci metteremo subito a lavoro per il nostro territorio”, ha rassicurato Bruno.

Nel capoluogo barese, invece, è la legge ad assegnare la fascia di Sindaco Metropolitano ad Antonio Decaro, sollevando i due poli dalla contesa sullo scranno più alto. In compenso, la coalizione guidata dal primo cittadino del capoluogo ha avuto ugualmente la meglio: “Sarà complicato organizzare una macchina amministrativa così complessa, ma immaginate come sarà bello essere noi i protagonisti della costruzione della nuova identità della nostra comunità”, ha fatto gli auguri ai nuovi eletti. Tra i più suffragati, la schittulliana Anita Maurodinoia, in testa alla classifica, che precede anche il centrista Alfonso Pisicchio. Entrano nella nuova assemblea l’ex Ncd Lacoppola, Carrieri, Romito e Cavone, ma anche il primo cittadino di Bitonto, Abbaticchio, supportato dalla civica “Cantieri dal basso”, il bitontino Natilla, il Sindaco di Polignano – Vitto – e l’ex primo cittadino democratico di Gioia del Colle, Sergio Povia.

Ufficiali le liste: Bat e altre fibrillazioni/ Emiliano blinda i nomi: "No alle larghe intese"/ Vendola: "Se Pd con Ncd, è senza Sel"

Bat e Lecce sono state assegnate nella notte al centrodestra – rispettivamente a Francesco Spina e Antonio Gabellone – e Taranto aveva già scelto i suoi rappresentanti al primo turno, assegnando la tormentata fascia all’azzurro Tamburrano. Il pasticciaccio del voto sulle nuove Province è archiviato.

(a.bucci1@libero.it)  

Iscriviti alla newsletter
Tags:
foggiabrindisiprovincialicentrosinistramigliobruno
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.