A- A+
PugliaItalia

Il governo delle Province continua ad essere al centro del dibattito politico pugliese:

"Quello che si sta profilando sul fronte del governo delle province pugliesi, va ben oltre il concetto di laboratorio e di sperimentazione politica: è lo scempio del centrosinistra e della politica". E' la ferma condanna di Dario Stefàno, candidato alle Primarie per candidatura alla presidenza della Regione Puglia, alle ipotesi di accordi per il governo delle Province di Taranto e Brindisi, che vedrebbero seduti sullo stesso tavolo Forza Italia ed il Partito Democratico.

"Siamo dinanzi a giochi di Palazzo - incalza Stefàno - che strizzano l'occhio evidentemente anche alle competizioni elettorali future. Cosa inaccettabile per chi ha vissuto la stagione del centrosinistra al governo virtuoso della Regione e non solo. E' la prova che le larghe intese non sono più considerate da pezzi della classe dirigente del centrosinistra come una soluzione emergenziale, ma il viatico per progetti di ben altra durata e di profilo diverso".

"Mi aspetto - conclude - una voce forte e chiara di tutto il centrosinistra e del Partito democratico pugliese, con cui condannare e stigmatizzare tali situazioni".

Tags:
stefànoemilianointeselarghecentrosinistraprovince
i blog di affari
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
Tosare il cane d’estate: una pratica inutile e dannosa
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.