A- A+
PugliaItalia
Ugo Sbisà, l'Ascoltatore 'Puglia, le età del jazz'

E' il caso di dire “finalmente” o bisogna ringraziare Mike Zonno, perché Ugo Sbisà, abbandonata la sua mitica pigrizia, si decidesse a mettere mano a quest'opera dal titolo: “Puglia, le età del jazz” (Adda Editore, pagg. 204 € 15,00).

jazz Sbisà
 

 

E' la storia di Atmosfere, di circoli di appassionati, di gruppi di ricerca e sperimentazione, di talenti che hanno scritto spartiti originali, di musicisti che hanno offerto cocktail dai sapori mediterranei.  E' la storia di uomini che si sono fatti apprezzare oltre i confini dello stivale e saputo andare oltre i confini di certe chiusure mentali.

 

Il lavoro di Ugo Sbisà porge miscele nelle quali sono condensati e riconoscibili i soffi che accarezzano le collina delle sette querce e degli ulivi, approdo aspro, accogliente, contraddittorio, dove planano tra gli scogli, i ciottoli e la sabbia, le onde di mare indomabile.

 

Sbisà3
 

Queste pagine ci inoltrano in un teatro di esistenze che ha fatti, aneddoti di quintetti, trii e band, orchestre dalle esperienze uniche, a volte singolari, le quali hanno saputo accarezzare con le proprie note “la luna e i falò” per trasformarle in palcoscenici virtuosi dove poter ascoltare maestri di fama internazionale, grazie a festival di degno rispetto che spesso hanno trovato orecchie sorde proprio dove ci si aspettava comprensione di certi progetti e competenza, come certi assessorati alla cultura più attenti ai nomi che fanno richiamo, che al valore e allo spessore!

sbisà5
 

 

Ma il Jazz in Puglia non manca di pionieri e ostinati e questo testo ci permette di meditare e riappropriarci su quanta ricchezza artistica suona in un silenzio e si affila ogni giorno sulle linee di un pentagramma dalle radici profonde e tumultuose tra i diapason dello spirito della ricerca migliore.

 

Sbisà4
 

E' un libro, chiaro e coinvolgente, un distillato disincantato della storia autentica, non cronologica storico scientifica del jazz in Puglia, quanto uno strumento per capire i piatti e la portata di certa musica in luoghi e di spazi che alcuni vogliono far apparire la periferia dell'interesse dei giovani.

 

Un lavoro, quello dello Sbisà,  che non si perde nell'archeologia retorico-nostalgica di appassionati di parte, al contrario, con competenza e puntualità, arpeggia e schiude su orizzonti ampi e aperti: Il futuro dai pilastri solidi.

 

“Ci sono tanti libri dedicati alla storia del jazz...”,  ripete spesso l'autore, ma queste pagine intense sono il frutto “meditato” di un “Ascoltatore” attento e raffinato, che  con i suoi articoli di critica e cronaca vivace ha sempre mostrato porti e piazze a quanti sono alla ricerca di “buona musica” tra vicoli e corti di una regione troppo spesso incapace di accordarsi con se stessa e i propri talenti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ugo sbisàascoltatore jazz puglia età libro adda bandmike zonnotrio
i blog di affari
Green Pass più esteso per i guariti dal Covid: appello al Governo
L'opinione di Tiziana Rocca
"No Green Pass esclusi dalla vita sociale come se non fossero cittadini"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.