A- A+
Roma
Coronavirus e le mascherine di Zingaretti: ecco tutta la verità sul pasticcio

Coronavirus: per le mascherine acquistate dalla Regione Lazio di Nicola Zingaretti tramite la società Ecotech, arriva il giorno del giudizio. Lunedì alle 14 il direttore dell'Agenzia per la Protezione civile del Lazio dovrà mostrare tutte le carte di un pasticcio senza precedenti.

Fatture di acquisto, tempi di consegna, mascherine effettivamente ordinate e tutta la documentazione relativa prima all'ordine e gli anticipi milionari e poi le forme di tutela che la Protezione Civile dovrebbe aver preso per garantire agli anticipi corrisposti alla Ecotech ci sia stata una reale fornitura nei tempi indicati. Soprattutto dovrò chiarire il giallo della revoca dell'ordine, a sua volta revocato con una nuova conferma e la validità della fidejussione bancaria presentata dalla società.

Tutte le carte in possesso del presidente Zingaretti, dell'assessore alla Sanità D'Amato e del direttore dell'Agenzia Carmelo Tulumello dovranno essere rese pubbliche ai membri della XII Commissione Regionale che ha invitato i vertici della Regione in una speciale audizione-verità. E non solo le carte Ecotech dovranno essere mostrate ma anche il totale degli acquisti dei dispositivi di protezione individuali completati dalla Regione Lazio e il loro costo, così da permettere un confronto sulla validità economia o meno degli acquisti, rispetto ai prezzi di mercato.

A presiedere la Commissione sarà chiamato Sergio Pirozzi di Fratelli d'Italia che, tecnicamente, dovrebbe giocare in tandem con la leghista e vicepresidente Laura Corrotti della Lega, anche se il bilanciamento politico dei componenti la Commissione è ovviamente sbilanciato in favore del Pd che schiererà 4 dei 7 componenti. E sarà interessante capire l'atteggiamento di Marco cacciatore, unico componente del Movimento Cinque Stelle presente in commissione, alla luce della nuova ma mai sancita alleanza tra Pd e cinque Stelle.

E la vicepresidente della Commissione Laura Corrotti annuncia battaglia: “Accolta la mia richiesta dei giorni scorsi in cui chiedevo al presidente Pirozzi di convocare in commissione il Direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile. Tulumello affinché possa venirci a relazionare su tutta la vicenda delle mascherine e più in generale sulle procedure di affidamento delle forniture, oltre ad aiutarci a chiarire eventuali responsabilità su questo pasticcio. Mancano pochi giorni e lunedì prossimo sapremo la verità su una vicenda che ha interessato tutto il nostro personale sanitario, oltre che i cittadini laziali”. L'appuntamento è per lunedì alle ore 14. La seduta, anche se virtuale, è pubblica per chi ne fa richiesta.

Coronavirus, mascherine: Zingaretti rimedia una fregatura da 11 mln di euro

Coronavirus e mascherine mai arrivate. Il caso Tulumello, amico di Zingaretti

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronavirusmascherinemascherine protezione civilezingarettiagenzia protezione civile laziomascherine lazioecotechcarmelo tulumelloalessio d'amatosergio pirozzilaura corrottim5s pdmarco cacciatoreprezzo mascherinecosto mascherine



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
    L'opinione di Tiziana Rocca
    Super Green Pass, il trionfo del folle progetto di discriminazione
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.