A- A+
Roma
Dà fuoco ai rifiuti in un maneggio. Beccato dai carabinieri: arrestato

Sorpreso a bruciare rifiuti, di vario genere, all'interno di un maneggio: arrestato dai carabinieri un uomo italiano di 57 anni. Dovrà rispondere dei reati di incendio doloso e combustione illecita di rifiuti.

 

I militari della Stazione Roma Settebagni durante un servizio di controllo del territorio, nel transitare nei pressi di via del Monte di Cava, hanno notato una colonna densa di fumo nero alzarsi da un maneggio situato nelle vicinanze.

Una volta giunti sul posto i militari hanno trovato l'uomo intento a dare fuoco ai rifiuti che aveva accatastato. E vista la gravità degli indizi a suo carico, è scattato l'arresto, ai domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    rifiutibruciare rifiutirifiuti a fuocomaneggiocarabinieriarrestatoincendio dolosocombustione illecita di rifiuti



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.