A- A+
Roma
Giù da quarto piano: giallo sulla morte di Tenna, ad di Torino Film Commission

Va a cena, rientra in albergo poi vola giù dal quarto piano. E' morto così Paolo Stefano Tenna, 47 anni, amministratore delegato di Torino Film Commission. Sul volo da quarto piano è però giallo. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio.

L'uomo alloggiava all'hotel Mascagni di via Vittorio Emanuele Orlando e il cadavere è stato rinvenuto a terra all'alba di giovedì. La ricostruzione delle ultime ore di vita del manager torinese, che era anche dal 2013 membro del Cda di Istituto Luce, è stata effettuata dai Carabinieri della Compagnia Roma Centro. L'uomo sarebbe rientrato a tarda notte forse dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, chiedendo alla reception dove avrebbe potuto trovare altre bevande alcoliche. Quindi con alcune “mignon” in mano, l’uomo è salito in camera. Alle sei la scoperta del corpo in strada. Non si esclude che possa essere caduto sporgendosi dalla finestra ma anche che si tratti di un gesto volontario.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    paolo stefano tennatorino film commissionistituto luceistigazione al suicidio



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
    LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
    Di Ernesto Vergani
    Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
    di Avv. Maria Grazia Persico*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.